Google Maps
In Italia, arriva la Driving Mode per Google Maps.

Finalmente, in Italia, è stata rilasciata la funzionalità Driving Mode per l’applicazione Google Maps. Per usufruire del servizio, che al momento è disponibile esclusivamente per i device dotati di sistema operativo Android, non è necessario effettuare l’aggiornamento.

Il suo arrivo era stato annunciato nel mese di gennaio. Tuttavia, il nostro Paese non era stato minimamente contemplato nei piani di Mountain View. In effetti, nonostante Google Maps venga utilizzato come navigatore da molti anni e, soprattutto, dalla maggior parte degli utenti, la Driving Mode risultava – fino a qualche ora fa – una prerogativa degli Stati Uniti. Invece da oggi, senza dover effettuare alcun aggiornamento, questa “nuova” modalità sarà disponibile per tutti i dispositivi Android.

L’attivazione del servizio è davvero semplice. Come prima cosa, è necessario accedere al menu sulla sinistra dell’applicazione, contrassegnato dall’icona “sandwich” con tre linee orizzonatali, e successivamente selezionare la voce “Inizia a Guidare“. L’app mostrerà la tradizionale interfaccia di navigazione 3D, con la freccia blu a rappresentare il veicolo, ma non indicherà il percorso da seguire. Infatti, l’applicazione si limiterà a suggerire eventuali strade preferenziali tenendo conto della cronologia e delle mete in precedenza raggiunte.

Inoltre, la funzionalità permetterà di visualizzare l’interfaccia di navigazione anche quando non verrà impostata alcuna destinazione. Mediante alcuni algoritmi di deep learning e il data mining, l’utente potrà ricevere aggiornamenti in tempo reale come, per esempio, l’effettiva durata del percorso scelto e diverse informazioni relative al traffico o al tragitto da compiere. In altre parole, la Driving Mode sarà attiva anche per percorsi che, ormai, si conoscono a memoria.