youtube
Il logo di YouTube

YouTube ha mire ambiziose e non ha paura di sfidare Facebook e Snapchat pur di raggiungere il suo scopo. La società americana ha pensato di introdurre un servizio di messaggistica nelle app mobile di Android e iOS. In questo modo, non ci sarà più bisogno di aprire altre app per condividere un video o discutere del suo contenuto.

YouTube userà la funzionalità Native Sharing

Per integrare le chat all’interno della piattaforma, YouTube utilizzerà la funzionalità Native Sharing. La feature si trova ancora in fase beta ed è accessibile soltanto per alcuni utenti selezionati. Le persone che fanno parte del test, comunque, possono invitare altri partecipanti avviando una discussione con loro. All’interno dei messaggi, per ora, è possibile soltanto scrivere, usare emoji e condividere i link dei video in tempo reale. Gli altri tipi di file, come foto e registrazioni vocali, non sono supportati. Non si sa ancora quando avverrà il lancio ufficiale delle chat. Maggiori informazioni, però, potrebbero essere rilasciate la settimana prossima all’evento I/O 2016.

Leggi anche:  iPhone 8: in un drop test viene letteralmente fritto in olio bollente

L’obiettivo della società

Tutti i giorni vengono condivisi milioni di video di YouTube attraverso varie applicazioni. Gli utenti, infatti, utilizzano Facebook, Snapchat e Twitter per inviare i link agli amici e discutere con loro dei filmati guardati. Per la società americana, però, questi social rappresentano una minaccia importante. I video sono diventati estremamente popolari sia su Facebook, che a novembre contava 8 miliardi di visualizzazioni, che su Snapchat. Qui, infatti, si parla addirittura di 10 miliardi di visualizzazioni al giorno. YouTube continua ad essere il leader nel settore video, ma la concorrenza diventa ogni giorno più spietata. Per questo motivo ha deciso di attirare sempre più visitatori e allungare la permanenza degli utenti sul sito. Sui dispositivi mobile, infatti, la media di permanenza di un utente è di circa 40 minuti al giorno. Integrando un servizio di messaggistica, le persone potrebbero trattenersi ancora di più tra chiacchiere e discussioni.