Android vr
Android VR potrebbe esser presentato al prossimo Google I/O.

Android VR, secondo alcuni rumors, potrebbe essere il nuovo tentativo della società di Mountain view di entrare nel mondo della realtà virtuale.
Si sa, a Big g non piace rimanere fuori da ambiti che riguardino l’innovazione tecnologica. Motivo per cui abbiamo visto tanti progetti nascere in seno a questa azienda. In ottica di virtual reality, non era ancora stato palesato un particolare interesse, nonostante i recenti brevetti riguardanti i dispositivi oculari. L’unico passo fatto dalla società di Mountain View non era un vero e proprio dispositivo, bensì un sistema, chiamato Google Cardboard, il quale consente di mettere questo tipo di esperienza alla portata di chiunque sia in possesso di uno smartphone abbastanza performante.

Android VR, realtà virtuale in un dispositivo autonomo

La prossima settimana, al Google I/O, la conferenza che si tiene annualmente a San Francisco, potrebbe esser presentato un visore autonomo che non richiede nessun device mobile. Questo dovrebbe essere meno potente rispetto a Vive di HTC e Rift di Samsung, ma più prestante rispetto a Gear, sempre dello stesso produttore. È naturale capire che questi dispositivi, appoggiandosi a un PC per funzionare, risultino più potenti di un prodotto stand alone dotato di componentistica mobile.

Leggi anche:  Google Pixel 2: sul web le immagini di colorazioni e un design bezel-less

Il nome sotto cui rientra questo prodotto sarà “Mirage” e sembra inoltre che potrebbe anche includere un qualche tipo di controller. Inoltre, è quasi sicuro che la piattaforma che verrà utilizzata sarà quella di Android N.

Google sta anche lavorando al miglioramento della VR su mobile integrando software direttamente in Android. Attualmente, Carboard non è altro che un’app, ma integrandola a livello di sistema, la latenza potrebbe essere diminuita e gli utenti potrebbero trascorrere più tempo con questo tipo di svago attivo.