Nintendo NX
Secondo alcune voci, Nintendo NX potrebbe reintrodurre le cartucce nella prossima console e dire addio al lettore ottico.

Secondo alcuni rumors che circolano in rete, Nintendo NX potrebbe compiere un passo indietro implementando le vecchie e care cartucce nella prossima console e soppiantando, in questo modo, la presenza del lettore ottico.

Stando alle ultime dichiarazioni della casa produttrice, NX verrà presentata soltanto nel marzo 2017. Al di là della scelta condivisibile o meno, voci di corridoio riferiscono che il colosso giapponese abbia deciso di andare controcorrente e di guardare al passato, precisamente all’amata N64, per costruire un futuro migliore. Infatti, osservando con attenzione il settore del gaming, da un lato troviamo Playstation, impegnata a sperimentare il lettore blu-ray 4K e uscita video ultra hd; dall’altro troviamo Microsoft, pronta a unificare Windows 10 a Xbox One.

Malgrado non siano ancora pervenute notizie ufficiali, sembrerebbe che le unità della nuova console NX siano ben distinte, così come è accaduto per Wii U. Quanto al Pad, esso potrebbe ricordare un 3DS evoluto ed essere utilizzato come controller, se collegato all’unità centrale, oppure impiegato come dispositivo portatile. Inoltre, le indiscrezioni fornite dal web informano che l’azienda potrebbe introdurre schermi flessibili sharp, che saranno in grado di nascondere i tasti sotto la loro superficie. Unità centrale e Pad verranno sviluppati per l’utilizzo delle nostalgiche cassette, adoperate ormai più di un ventennio fa. Ma non solo: vi sarà data l’opportunità di usufruire del canale online compatibile con i video in streaming ultra HD e con le schede di memoria.

Tutte queste ipotesi nascono dalle previsioni di vendita di un’altra azienda giapponese, Macronix, che attualmente produce cartucce per Nintendo. Tuttavia, ancora non è abbastanza chiaro in quale modo Nintendo NX possa dialogare con le altre applicazioni della stessa casa produttrice, partendo da Miitomo: l’app free-to-start* per dispositivi smart lanciata per Android e iOS.