Fastweb in Italia è il protagonista indiscusso per quel che riguarda il numero di clienti ultra-broadband a 100 Mbps. A dirlo sono i numeri: oltre 680 mila abbonati ai servizi FTTH e FTTC in oltre 80 città; ciò vuol dire che quasi 7 milioni di edifici sono stati già raggiunti dalla rete di questa società.

Fastweb ha ancora “fame”

La supremazia di Fastweb, ovviamente, si vede anche dall’incremento notevole del fatturato. La società, però, promette nuovi investimenti riguardanti nella fibra ottica. (Gli investimenti in tale tecnologia sono stati già ingenti oltre 150 milioni di euro).

Il nuovo piano di investimenti è stato annunciato ufficialmente dalla società attraverso una nota ufficiale nella quale Fastweb promette di investire 500 milioni di euro nei prossimi quattro anni. Si tratta di una cifra considerevole, ma comunque sia necessaria per poter ambire al raggiungimento di alcuni importanti obiettivi:

• Innalzare la velocità da 100 a 200 Mbps;
• Entro il 2020 raggiungere il 50% della popolazione, ossia 13 milioni di famiglie e di imprese.

Leggi anche:  Fibra ottica: ecco come scoprire se il vostro indirizzo è coperto da internet super veloce

Il primo trimestre del 2016 è più che positivo

Le buone premesse per il raggiungimento di questi ambiziosi obiettivi ci sono tutte. Nel Q1 del 2016, infatti, i ricavi conseguiti dall’azienda italiana di telecomunicazioni (ben 440 milioni di euro) hanno subito un incremento del 3% rispetto al Q1 del 2015. Anche il numero di clienti, come detto poc’anzi, è cresciuto di ben 40 mila unità.

Tutto questo probabilmente è dovuto sia all’efficienza della rete Fastweb che dalle interessanti offerte che vengono proposte agli utenti. Chissà se un giorno i “rivali” di TIM riusciranno a spodestare il leader delle connessioni a banda ultra larga.