bbm
BlackBerry spinge per la diffusione della sua app di messaggistica

BlackBerry ha annunciato di aver integrato le videochiamate per gli utilizzatori Android e iOS di BlackBerry Messenger (BBM), ampliandone così l’utilizzo su più piattaforme.

BBM video è attualmente in versione beta ed è stato rilasciato negli Stati Uniti e in Canada per consentire test e correzioni graduali di bug prima del lancio ufficiale. Secondo il vice presidente, Matthew Talbot, BlackBerry prevede di integrare la funzione a livello globale entro luglio di quest’anno.

Le videochiamate funzioneranno su sistemi operativi Android a partire dalla versione 4.4 KitKat e per iOS 8 e superiori. Gli utenti che installano il nuovo aggiornamento saranno in grado di utilizzare la nuova funzionalità di video chiamata in versione beta selezionando un contatto dalla propria lista. Se il contatto non ha abilitata la stessa funzione, verrà impostata l’opzione di chiamata vocale standard.

Le video chiamate da sistemi mobile ad altri dispositivi fin’ora sono stati consentite da poche applicazioni come Skype, Google Hangouts, e Snapchat. Tuttavia, le video chiamate sono in rapido aumento, sopratutto negli Stati Uniti dove sono sempre più popolari, raggiungendo il 47% degli adulti. Questo aumento può essere attribuito alle generazioni più giovani che adottano la tecnologia e le nuove infrastrutture introdotte per supportare gli smartphone, come ad esempio le reti wireless 4G e telecamere anteriori ad alta definizione.

Nonostante le teleconferenza video non siano una novità nel mondo degli affari, essendo supportati da altre applicazioni aziendali, BlackBerry si augura che la sua app BBM, facile da usare, possa vedere una rinascita nel sistema di comunicazione aziendale.