Opera Browser da oggi ha un ad blocker integrato

Dopo mesi di test finalmente Opera ha integrato ufficialmente un ad blocker che blocca autmaticamente le pubblicità invasive senza bisogno di installare nessuna estensione supplementare.

Opera

L’azienda norvegese Opera, famosa soprattutto nel mondo mobile per lo sviluppo di svariate versioni del suo Browser per la navigazione internet, sta rilasciando un importante aggiornamento sia per Opera Mini per Android che per la versione desktop che integra un ad blocker all’interno del programma senza la necessità di installare estensioni di terze parti.Opera ha annunciato la disponibilità delle nuove versioni del suo browser per PC desktop e per smartphone e tablet Android.
La principale novità di questa nuova release software sta nel fatto che da oggi i browser Opera per PC e Opera Mini per Android integrano un ad blocker, ovvero un sistema per bloccare la pubblicità invasiva e indesiderata senza l’intervento dell’utente e soprattutto senza la necessità di dover installare alcuna estensione.

Rivoluzione per Opera browser: il software da oggi integra un ad blocker

Se da una parte ci sono addirittura software house che progettano browser che “pagano” gli utenti per vedere la pubblicità, come per esempio Brave, dall’altra viene adottata una filosofia diametralmente opposta.

Questa nuova funzionalità del browser ha richiesto un lungo periodo di test, ma finalmente è iniziato il rollout ufficiale per tutti gli utilizzatori della piattaforma.

Da oggi sarà possibile navigare con maggiore sicurezza senza il pericolo di fare “tap” non voluti su annunci pubblicitari che appaiono all’improvviso e che spesso sono i primi responsabili dell’attivazione di abbonamenti a servizi non voluti, o che semplicemente sono troppo invasivi e impediscono la fruizione dei contenuti ricercati.

Inoltre, Opera è famoso già di per sè per caricare le pagine molto più rapidamente rispetto alla concorrenza; la software house dichiara che il browser per PC ha una velocità di caricamento delle pagine superiore fino all’89% di quella di Chrome senza ad blocker e fino al 45% rispetto a Chrome con AdBlock Plus installato.
Ora, un ad blocker integrato nel codice del programma consente una velocità di caricamento ancora maggiore e infatti Opera Mini per Android è più veloce del 40% rispetto alla precedente versione.
L’ad blocker integrato consentirà quindi di alleggerire sensibilmente il peso delle pagine da caricare e di risparmiare molti Megabyte (fino al 90%). Questo è un ulteriore punto a favore per questo browser che si va ad aggiungere alla ottima tecnologia di compressione del traffico dati, proprietaria di Opera.

Opera fa comunque sapere che di default questa tecnologia non è attiva, tuttavia è sufficiente recarsi nelle impostazioni del software e abilitarla con un click.