android
Le app per Android per ascoltare la musica in streaming

Trovare musica gratis è molto più facile di quanto si pensi. Non è più la pirateria il modo più semplice e né certamente il più consono. Basta, infatti, orientarsi verso gli ormai numerosissimi servizi di streaming che, ogni anno, vanno ad aggiungersi alla nutrita costellazione di app grazie alle quali è possibile ascoltare musica gratuita. E nel mondo Android, quali sono quelli più interessanti verso cui orientarci? Diamo uno sguardo alle migliori applicazioni musicali gratis per Android!

Deezer

Deezer è un servizio di musica abbastanza solido. La sua versione gratuita consente di utilizzare la funzionalità FLOW per scoprire nuovi artisti e si possono ascoltare playlist e mix, sulla base dei propri gusti personali. Fornisce inoltre la possibilità di creazione di playlist in numero illimitato. C’è una versione premium che dà più funzioni, come un audio di qualità superiore.

Google Play Music

Google Play Music è un’opzione sempre più popolare grazie alla sua accessibilità e alla possibilità di caricare fino a 50 mila delle canzoni del cloud. Tra le applicazioni di tale lista, questa è la migliore opzione se si desidera combinare la vostra collezione di musica con un servizio online. La versione gratuita di Play Music consente lo streaming musicale e ascoltare i vari brani. Se si ottiene la funzione All Access, si potrà usufruire di YouTube Red, la riproduzione on-demand e altro ancora. Il servizio ora include anche i podcast sia per gli utenti con servizio gratuito e a pagamento.

iHeartRadio

iHeartRadio è una delle più popolari applicazioni musicali gratuite. Si tratta di una applicazione con la quale è possibile ascoltare una serie di stazioni in base ai vostri gusti individuali, podcast e talk radio. Si tratta di un’applicazione versatile, con un moderno interfaccia utente.

Jango Radio

Jango Radio è una specie di jolly nello spazio della musica libera. Fornisce una varietà di musica e, diversamente dalla maggior parte di altre possibilità, questo servizio permette agli artisti indipendenti di pagare. Il che significa che si può ascoltare una canzone che un artista ha pagato. Questa opportunità dà a Jango un proprio ricavo che lo aiuta a rimanere libero. Potenziali implicazioni etiche a parte, l’esperienza è molto interessante per gli utenti ed è un buon modo per scoprire nuova musica.

Pandora Internet Radio

Pandora è stato uno dei servizi go-to music di streaming per milioni di persone e per molti anni. La sua caratteristica fondamentale è la sua semplicità e il supporto cross-platform. Si può facilmente ascoltare la musica che si preferisce praticamente su qualsiasi piattaforma e stazioni radio.

Slacker

Slacker Radio è un’altra opzione molto popolare, anche se non se ne è parlato tanto come alcuni altri servizi. Vanta due servizi gratuiti e di abbonamento che comprendono musica, spettacoli, sport e tutti gli altri tipi di  contenuti per il divertimento. Molto simile a Pandora, che ha un forte supporto cross-platform, si può scegliere tra la creazione delle proprie stazioni radio per una rapida e facile esperienza di ascolto.

Soundcloud

SoundCloud è una scelta molto particolare perché non si limita a concentrarsi su ciò che è popolare in questo momento. In realtà, letteralmente, qualsiasi artista può caricare su SoundCloud i propri contenuti, che possono essere riprodotti da chiunque. Il servizio attualmente dispone di 125 milioni di brani, che si traduce in molta più musica di chiunque potrà mai ascoltare. Possiede anche una varietà di spettacoli, podcast e altri contenuti dedicati al divertimento. La versione gratuita è per lo più dedicata agli artisti indipendenti; con la versione a pagamento si può usufruire di musica con i nomi dei più grandi.

Spotify

Spotify è conosciuto per lo streaming di musica ed è tra le più popolari applicazioni musicali libere di sempre. Vanta una biblioteca musicale molto generosa, playlist e la possibilità di creare le proprie stazioni e le playlist che si desidera. La versione gratuita del servizio non è così “aperta” come la versione a pagamento, ma ci sono una varietà di opportunità di cui si può usufruire.

TuneIn Radio

TuneIn Radio è conosciuto per i suoi talk radio, podcast e offerte radiofoniche di quanto non lo sia per la sua musica. Vanta oltre 100 mila stazioni in totale, in grado di coprire quasi tutti i generi che si possa immaginare e ospita anche le stazioni radio AM e FM che forniscono dati in streaming. Non c’è molto di più nella versione premium, se non fosse per la possibilità di accedere agli audiolibri, alle trasmissioni in diretta dedicate all’intrattenimento e allo sport e altro ancora.

YouTube Music

YouTube è stato il “posto” per la ricerca di musica per anni. È possibile trovare tutti i più grandi successi e anche numerosissimi contenuti indipendenti che non si può trovare altrove. Praticamente tutti usano YouTube. È questo perché si può creare playlist, on-demand di gioco ed è disponibile per praticamente tutte le piattaforme. Se siete alla ricerca solo di musica su YouTube, si consiglia di provare Youtube Musica, che sembra concentrarsi maggiormente sulle caratteristiche della richiesta musicale. È anche possibile usufruire di YouTube Red che, come Google Play Music Unlimited, offre l’opportunità di ottenere la riproduzione offline, l’ascolto senza nessun annuncio pubblicitario.