samsung
Mamma e figlia provano il nuovo visore per le storie

Samsung continua a sperimentare nel settore della realtà virtuale, preoccupandosi anche delle esigenze dei più piccoli. A breve, infatti, rilascerà Bedtime VR Stories, dei visori speciali che mettono in contatto i genitori con i loro bambini. Grazie a questi applicativi, infatti, mamma e papà potranno raccontare la storia della buonanotte anche a distanza.

Samsung Bedtime VR Stories

I viaggi di lavoro o i troppi impegni dei genitori rischiano di limitare sempre di più il tempo da dedicare ai bambini. La società sudcoreana, quindi, ha pensato ad una soluzione smart per portare avanti una sana abitudine. Per i più piccoli, l’ascolto di un racconto prima di andare a dormire è molto importante. Non solo li avvicina ai loro genitori, ma li rilassa e li calma, conciliandoli al sonno.

Per quanto riguarda il lato tecnico, il funzionamento dei due dispositivi è assolutamente intuitivo. Samsung ha spiegato che “utilizzando ognuno un visore VR, l’applicazione crea un ambiente VR in cui genitore e figlio possono vedere e interagire con l’altro, per un’esperienza condivisa e coinvolgente.” Al momento i visori sono ancora in fase di sviluppo, ma la loro presentazione avverrà a breve.

I possibili effetti negativi

Alcuni utenti non sono molto entusiasti all’idea del nuovo progetto della compagnia. Ci sono ancora pochi studi che esaminano gli effetti della realtà virtuale sui bambini e nessun genitore vorrebbe mandare il proprio piccolo in avanscoperta. Al contrario, invece, molte ricerche hanno dimostrato che l’utilizzo di dispositivi elettronici prima di andare a dormire altera la qualità del sonno. La nuova idea di Samsung, quindi, non sarà facilmente accolta da tutti gli utenti.