BQ Aquaris X5 è uno smartphone da 5 pollici di fascia media arrivato sul mercato con due sistemi operativi tra cui scegliere: Android 5.1.1 Lollipop e Cyanogen 12,1. Diverse funzioni e diverse caratteristiche interessanti tutte da scoprire nella recensione.

Lo abbiamo provato a Barcellona in occasione del MWC 2016. Era una versione di prova non definitiva e già risultava molto fluido anche se era la versione top con 3GB di RAM e 32GB di memoria interna. Quella inviataci, invece, è dotata di 2GB di RAM e 16GB di memoria interna con possibilità di espansione.

Estetica, display, materiali

Il dispositivo dell’azienda spagnola si presenta con un corpo in alluminio e cover, non removibile, in poliuretano che evita le ditate, ottima costruzione e leggera rastrematura. La parte anteriore risulta di qualche millimetro più piccola della parte anteriore per facilitare l’impugnatura del device.

Aquaris X5 (3)

Dotato di tasti touch sulla cornice e di una fotocamera anteriore con flash a led per selfie in notturna. Lo speaker di sistema è posizionato sul bordo inferiore, mentre nella parte posteriore è collocata la sola fotocamera con doppio flash.

Il display ha una diagonale da 5 pollici HD (720 x 1280 pixel) Quantum Color + e densità pari a 294 ppi, protetto da un vetro Dragontrail. Buona la resistenza alle impronte e la luminosità alla luce del sole.

Aquaris X5 (2)

Le dimensioni di 144,4 x 70,5 x 7,5 mm e il peso di 148 grammi lo rendono maneggevole e facilmente utilizzabile con una sola mano anche se il peso è sopra la media rispetto ad altri dispositivi con display simili.

Hardware e software

Il processore Qualcomm funziona alla perfezione con la versione stock di Android, mai problemi o impuntamenti. Unico inconveniente è che manca completamente una qualunque tipo di personalizzazione a parte il doppio tap per l’attivazione/disattivazione del display e il design delle icone.

Screen Aquaris X5 (3)

Processore –      CPU Qualcomm Snapdragon 412 Quad Core MSM8916T fino a 1,4 GHz;

–      GPU Qualcomm Adreno 306 fino a 465 MHz.

Memoria –      Memoria Interna: 16 GB;

–      RAM: 2 GB;

–      Memoria effettiva disponibile 11,8 GB.

Batteria –      LiPo 2900 mAh
Connessioni –      Slot micro-USB OTG;

–      Slot Jack 3,5 mm;

–      Slot microSD fino a 32 GB.

Connettività –      4G (LTE) FDD (800/1800/2100/2600) – (B20/B3/B1/B7);

–      3G HSPA+ (900/2100) – (B8/B1);

–      2G GSM (850/900/1800/1900);

–      Wi-Fi 802.11 b/g/n;

–      Bluetooth 4.0;

–      GPS + GLONASS.

Il sistema è fluido anche con i soli 2GB di RAM, più che sufficienti per questo tipo di terminale, e la possibilità di poter espandere la memoria interna di soli 12GB effettivi consente di non rimanere senza spazio a disposizione in breve tempo.

La batteria ha una buonissima durata, complice la bassa risoluzione del display e l’ottimizzazione software di Android stock si arriva a 4 ore di schermo acceso e si supera anche la giornata di utilizzo.

Fotocamera e multimedia

La fotocamera anteriore da 5MP è dotata di flash che consente di effettuare scatti anche in assenza di luce. Le immagini sono di buona qualità e, dunque, l’Aquaris X5 risulta essere un ottimo selfie phone.

Screen Aquaris X5 (2)

La fotocamera posteriore realizza delle buone immagini in condizioni di luce ottimale anche se con colori tendenti al rosso. In condizioni di scarsa luminosità o con zoom al massimo si ha un intenso rumore digitale e la messa a fuoco non efficace.

Galleria fotografica dell’Aquaris X5

Prova video FullHD:

L’app della fotocamera ha l’interfaccia tipica degli iPhone con il passaggio da una funzione all’altra tramite scorrimento.

Aquaris X5 (5)

I video si possono realizzare al massimo in FullHD e presentano le stesse problematiche delle foto in fatto di messa a fuoco e rumore. Decisamente buono l’audio in registrazione e altrettanto buono quello di riproduzione attraverso lo speaker di sistema.

Connettività, rete e browser

Unico browser presente è Chrome essendo, come detto, presente Android in versione stock. La velocità di apertura non è eccellente anche se poi la navigazione risulta piacevole e senza troppi intoppi.

Screen Aquaris X5 (6)

La connettività consente l’accesso fino alle rete 4G/LTE con una delle due SIM disponibili oltre al WiFi troviamo anche il bluetooth 4.0, il GPS + GLONASS e la radio FM. Sempre di ottimo livello il segnale dati e quello WiFi.

Parte telefonica e messaggistica

Aquaris X5 (6)

Ottima la ricezione e la qualità dell’audio sia in capsula che in vivavoce. Il tastierino numerico consente la ricerca rapida in rubrica. Presente il classico client Android per la gestione delle cartelle IPAP e POP3.

Screen Aquaris X5 (1)

Per gli SMS ed MMS abbiamo a disposizione la tastiera di Android stock che non trovo precisissima e con numeri in seconda funzione.

Screen Aquaris X5 (5)

Conclusioni

Il BQ Aquaris X5 è uno smartphone con caratteristiche e funzioni interessanti con un prezzo leggermente elevato per quanto è possibile trovare oggi sul mercato. La mancanza dell’alimentatore non è fondamentale, ma è comunque una mancanza soprattutto per chi affronta l’acquisto di uno smartphone per la prima volta.

Aquaris X5 (1)

Interessanti il doppio tap (non sempre funzionante a dovere), la fotocamera, la qualità delle chiamate e la durata della batteria. La poca personalizzazione può essere un bene per i più smaliziati e che conoscono il mondo Android e delle sue applicazioni, forse un po’ meno per chi è alle prime armi.

Ottima la fluidità, non ci sono mai stati problemi di alcun genere, i materiali e punto decisamente a favore del device sono i 5 anni di garanzia che l’azienda offre ai propri clienti.

BQ Aquaris X5

BQ Aquaris X5
7.7

Fluidità generale

9/10

    Fotocamera

    7/10

      Design

      8/10

        Batteria

        8/10

          Prezzo

          7/10

            Pro

            • Batteria
            • Display
            • Materiali

            Contro

            • Fotocamera
            • Prezzo