Huawei
Huawei Mate 9 potrebbe apparire nella fine del 2016.

Huawei potrebbe lanciare entro la fine del 2016 un nuovo phablet di alto livello. Si dovrebbe intitolare Mate 9 e potrebbe montare un processore Kirin 960. Si tratterebbe del primo modello del brand cinese in grado di disporre di un comparto hardware così avanzato.

A soli cinque mesi dalla presentazione di Mate 8, phablet con scocca in alluminio e specifiche tecniche da top di gamma, Huawei già pensa al suo processore. Secondo quanto dichiarato da uno dei più grandi esperti del settore, Pan Jiutang, il brand cinese potrebbe rilasciare Mate 9 entro la fine di quest’anno, presumibilmente verso dicembre.

La data risulterebbe coerente con quelle relative ai lanci di Mate 7 (durante l’IFA 2014 nel mese di settembre dello stesso anno) e di Mate 8 (fine novembre del 2015). Le sorprese del nuovo terminale dovrebbero essere davvero molte, ma il vero punto di forza sarebbe rappresentato dall’introduzione di un processore estremamente avanzato.

I primi rumors riguardanti Huawei Mate 9

Mate 9 dovrebbe funzionare grazie all’aiuto del moderno chipset HiSilicon Kirin 960, progettato direttamente da Huawei. Il processore sarà probabilmente realizzato con un processo produttivo da 16 nm, coadiuvato da diversi core ARM Artemis e altri quattro di potenza inferiore ARM Cortex-A53. A tutto questo va aggiunta una possibile scheda grafica Mali e il supporto per le reti CDMA e 4G LTE categoria 12.

Secondo quanto ribadito da Jiutang, il terminale dovrebbe disporre anche di una doppia fotocamera con sensori da 20 megapixel ciascuno. La prima fotocamera servirebbe per catturare i colori, mentre la seconda si limiterebbe a raccogliere i segnali in bianco e nero. Un po’ come P9, anche se in questa circostanza si arrivava a 12 megapixel.

Ancora non si sa nulla sugli altri dettagli tecnici di Mate 9, come il display, la RAM, la memoria interna, la capienza della batteria e il sistema operativo. Nel corso del 2016 si saprà sicuramente di più.