textra
Il logo verde dell’app Textra

Textra, una famosa app per SMS, sta spaventando tantissimi utenti con la sua nuova policy. Adesso, infatti, chi ha scaricato l’applicazione in maniera illegale non potrà più usare questo servizio. L’azienda ha intenzione di prendere provvedimenti contro le violazioni ripetute nei confronti della sua app. Chi è colpevole, però, può rimediare entro tre giorni.

Che cos’è Textra

Textra è un applicativo per la gestione di SMS e MMS altamente personalizzabile. Essa, infatti, permette di scegliere tra più di 100 temi che seguono lo stile del Material Design ed ha un vastissimo repertorio di emoji. Gli adesivi contenuti, infatti, sono più di 1600 e permettono di selezionare diverse tonalità di pelle come per WhatsApp. L’app, inoltre, consente anche di ritirare un messaggio durante l’invio e di bloccare la ricezione degli SMS da parte di alcuni destinatari. L’applicazione è disponibile gratis su Google Play Store ed è stata scaricata oltre 5 milioni di volte. Nonostante questo, però, alcuni utenti non si accontentano della versione gratuita e preferiscono scaricare illegalmente quella premium. Ecco perché la Delicious Inc. ha deciso di prendere in mano la situazione e punire i trasgressori.

Leggi anche:  Whatsapp, Facebook, email ed SMS: arriva l'app per leggere vocalmente le notifiche

I provvedimenti della società

Da oggi in poi, chi utilizza una versione crackata dall’applicazione riceverà un messaggio da parte della compagnia che li invita a rimediare. L’SMS avvisa gli utenti colpevoli e impone un ultimatum di tre giorni per scaricare una versione legale dell’app. Se non si rispettano le condizioni della società, c’è il rischio di essere riportati alle autorità per pirateria informatica. Il team dell’applicazione invita tutti ad installare la versione gratuita presente su Google Play Store e a non cercare altre versioni illegali per rimuovere le ads. La penale da pagare, altrimenti, potrebbe arrivare fino a 250 dollari.