microsoft translator
Il logo di Microsoft Translator

Microsoft Translator si è aggiornato su Android introducendo diverse funzioni interessanti. L’app di traduzione della società di Redmond sembra sfidare apertamente Google Translate. Adesso, infatti, supporta anch’essa la traduzione dei testi presenti nelle immagini. Questa caratteristica è stata integrata nell’applicazione assieme ad molte altre feature. Ecco quali.

Microsoft Translate: cosa ha portato il nuovo aggiornamento

Con l’ultimo update dell’applicativo sono arrivate diverse funzioni utili per la traduzione. La prima fra queste è sicuramente quella che permette di tradurre un testo direttamente dall’immagine. Come con Google Translate, non ci sarà più bisogno di digitare ciò che si vuole tradurre: basta fotografarlo con lo smartphone. Non è necessario nemmeno selezionare la lingua, perché il software è capace di individuarla da solo. Al momento l’app supporta 21 lingue diverse, ma il nuovo aggiornamento ha introdotto dei pacchetti aggiuntivi da scaricare. Tramite questi si potranno avere a disposizione 40 nuovi idiomi. Essi, però, potranno essere utilizzati soltanto con la traduzione offline offerta dall’applicazione.

Leggi anche:  Intelligenza Artificiale: Google AI vs Siri vs Bing, chi vincerà?

La feature per Android Marshmallow

Oltre alle funzioni già citate è stata introdotta una nuova feature dedicata esclusivamente agli utilizzatori di Android Marshmallow. Chi ha uno smartphone aggiornato all’ultima versione del sistema operativo può usufruire di un servizio in più. Si tratta della traduzione contestuale che non impone agli utenti di cambiare pagina o di lasciare l’app in esecuzione. Microsoft Translator può essere scaricata da tutti su Google Play Store, ma per adesso questa nuova funzionalità è dedicata soltanto a pochi fortunati. Android Marshmallow, infatti, è arrivato solo sul 4,6 per cento dei dispositivi.