Volocopter VC200
Volocopter VC200 è un rivoluzionario multirotore, che può essere guidato con una sola mano attraverso l’uso di un joystick.

Il 30 marzo 2016, Volocopter VC200 è decollato in Germania con a bordo il pilota tedesco Alexander Zosel. Il prototipo rappresenta un rivoluzionario multirotore, prodotto da E-volo, per molto tempo utilizzato dagli ingegneri come drone, ossia come un velivolo radiocomandato.

Come accennato brevemente nella premessa, Alexander Zosel è stato il fortunato che ha potuto effettuare il primo “giro di prova“. Si tratta del pilota, co-fondatore e direttore generale di E-volo, l’innovativa azienda specializzata nella realizzazione di velivoli, che ha sede a Karlsruhe, in Germania.

Il progetto prevede che questo mezzo venga guidato con una sola mano, mediante l’utilizzo di un joystick in grado di coordinare il volo. Ovviamente, Volocopter VC200 è dotato di una serie di sistemi di controllo che garantiscono la sicurezza del passeggero anche in presenza di un eventuale guasto. Per quanto riguarda i decolli e gli atterraggi, essi avvengono in maniera orizzontale.

Grazie ad una propulsione totalmente elettrica, Volocopter appare sostenibile ed ecologico. Questo grande drone risulta molto leggero e resistente; e ricoperto da un telaio in fibra di carbonio a cui sono ancorati ben 18 motori, che si attivano mediante la carica di 9 batterie, le quali riescono a produrre una potenza pari a 50KW, vale a dire all’energia necessaria per consentire il funzionamento della strumentazione di bordo e il decollo di un mezzo della sua portata che pesa intorno ai 450 kg. Tuttavia, al momento, non sono stati ancora divulgati informazioni riguardo l’autonomia del velivolo.

Entro i prossimi due anni, i suoi ideatori sperano di ottenere la certificazione per la produzione in serie di Volocopter VC200 affinché possa offrirsi come supplemento nel settore degli sport dell’aria e nel servizio di taxi aereo. L’idea di base sarebbe quella di puntare sul “volo autonomo” cioè di trasportare persone su rotte prestabilite in assenza di pilota, quindi sfruttando la sua peculiarità di drone.