Facebook
Facebook, ecco come visualizzare i messaggi nascosti

Facebook ha, da qualche tempo, introdotto nuove impostazioni predefinite per tutelare la privacy degli utenti. Una delle novità riguarda l’oscuramento di alcuni messaggi, considerati spam, solo perché inviati da persone non appartenenti agli “amici”. Scopriamo insieme se il social network ha nascosto anche a noi alcune chat.

Alcuni giorni fa, mi sono imbattuto in un problema non trascurabile, causato proprio da Facebook. Il social network ha deciso, con l’obiettivo di tutelare maggiormente la serenità dei propri utenti e con lo scopo di evitare i messaggi di spam, di oscurare tutti i messaggi provenienti da utenti non appartenenti alla propria schiera di “amici”. Dunque, chiunque non conosca tale funzionalità rischia di non leggere mai alcuni messaggi.

Come visualizzare i messaggi nascosti da Facebook

È possibile visualizzare i messaggi che ci sono stati nascosti dal social, mediante l’applicativo Messenger per Android ed iOS, o tramite la versione web su un qualsiasi computer.

Se si vuole effettuare l’operazione da un dispositivo Android occorre:

  • Aprire l’applicativo “Messenger” e cliccare sull’icona dell’ingranaggio, rappresentante le impostazioni, in alto a destra;

    Facebook
    Facebook Messenger, andare in “impostazioni”
  • Selezionare la voce “Persone” ed andare, infine, su “Richieste di messaggi“.
    Facebook
    Facebook Messenger, andare su “Persone” e successivamente su “Richieste di messaggi”

    Se invece si vuole effettuare il procedimento da un qualsiasi PC, bisogna:

  • Recarsi sul sito ufficiale (https://it-it.facebook.com);
  • Cliccare sull’icona dei messaggi in alto a destra;
  • Selezionare “Richieste di messaggi“.

Questi, per il momento, sono gli unici metodi per scoprire i messaggi che ci sono stati nascosti dal social network.

Facebook è sempre pronto a migliorare l’esperienza di navigazione di ogni suo utente, ed anche in questo caso la sua intenzione principale era quella di salvaguardare la privacy degli iscritti, ma a conti fatti pare che abbia creato anche disagi e malcontenti. La funzione, nonostante ciò, resta importante, tuttavia necessita ancora di opportune modifiche e migliorie.