Meizu
Meizu ha presentato due nuovi dispositivi: EP51, cuffie Bluetooth, e Bong 2P, la prima smartband della società cinese. Nell’immagine, è possibile vedere gli auricolari EP51.

In occasione dell’evento dedicato alla presentazione ufficiale di Android Meizu M3 Note, il produttore cinese Meizu ha pensato di introdurre i due nuovi dispositivi che, nei prossimi mesi, debutteranno sul mercato. Si tratta delle cuffie in-ear Bluetooth, EP51, e della prima smartband, chiamata Bong 2P.

Si dice: “Non c’è due senza tre“. Nella giornata di ieri, la società – che ha sede a Zhuhai, in Cina – ha letteralmente preso alla lettera questo luogo comune, sfoderando i suoi incredibili assi nella manica. Cerchiamo di farci un’idea sulle funzionalità possedute da questi due prodotti, che risultano degli accessori supplementari e, soprattutto, connessi all’attesissimo M3 Note.

Meizu EP51

Le Meizu EP51 sono delle cuffie in-ear Bluetooth (con modulo Bluetooth 4.0 + EDR), ideali per chiunque pratichi sport, ergonomiche ed isolanti, con un peso che sfiora i 15 grammi. Gli auricolari offrono fino a 6 ore di autonomia, ossia ben 6 ore di riproduzione musicale continua, e 15 giorni di resistenza in standby.

Le cuffie si avvalgono di un’eccellente qualità d’ascolto grazie al supporto allo standard aptX, ovvero un codec audio in grado di riprodurre in streaming audio di alta qualità. L’audio in uscita è pari a 10mW, con un range di frequenza che oscilla intorno a 20 Hz – 20 KHz.

Il corpo è realizzato in silicone e presenta un cerchietto posteriore che consente all’utente di poter legare gli auricolari dietro alla nuca. Inoltre, il dispositivo è munito di microfono integrato, di bilanciere per il volume e i tasti per controllare la riproduzione audio in playback.

Il loro ingresso nel mercato è previsto entro le prossime settimane. In Cina, il prezzo delle EP51 è stato fissato a 296 Yuan, vale a dire circa 35,00 Euro.

Meizu Bong 2P

Meizu Bong 2P rappresenta la prima smartband ultraleggera, di appena 11 grammi, prodotta dall’azienda cinese. Dotata di diverse funzionalità, che vengono attivate attraverso lo smartphone, consente lo sblocco del device tramite Bluetooth. Grazie ad un motore integrato, il device è capace di vibrare per notificare una chiamata in arrivo o un altro servizio. Il cuore pulsante della smartband resta un corpo centrale in ceramica, adagiato sopra un cinturino in silicone.

Nel mercato cinese, il prodotto sarà acquistabile per 79 Yuan, all’incirca 10,00 Euro.

Vi presentiamo le sue caratteristiche generali:

  • Trama ondulata e texture stilizzata.
  • Controllo notifiche e chiamate tramite vibrazione.
  • Monitoraggio del sonno e dell’attività fisica.
  • Magnete per aggancio delle cuffie.
  • Sblocco dello smartphone tramite app dedicata.
  • Autonomia fino a 40 giorni.