Kirin
Il processore Kirin 955 analizzato nei vari benchmark.

Kirin 955 è il nuovo processore realizzato da Huawei e installato sul modello P9, appena uscito in commercio. Il chipset è stato sottoposto ad una serie di test da parte delle più importanti piattaforme di benchmark. Ecco i risultati.

Nella giornata di ieri, il marchio cinese Huawei ha presentato a Londra i suoi due nuovi top di gamma. Stiamo parlando di P9 P9 Plus, pronti a farsi apprezzare da un vasto pubblico grazie a specifiche tecniche di altissimo livello. Tra i punti di forza dei due smartphone, va segnalato l’utilizzo di un processore Kirin 955.

Si tratta dell’evoluzione del precedente 950, con caratteristiche che destano già curiosità. In realtà, le differenze rispetto al chipset montato sul precedente Mate 8 non sono poi così tante. È fornito di una CPU da otto core con un chip Cortex-A72 quad-core con clock a 2,5 GHz e un Cortex-A53 quad-core da 1.8 GHz. A tutto questo, bisogna aggiungere una scheda grafica Mali T-880 MP4.

I test di benchmark su Kirin 955

Le prestazioni di Kirin 955 sono state messe a dura prova dalle varie piattaforme di benchmark. Vediamo quali sono i risultati, iniziando da Geekbench. Ed è proprio qui che si vede la prima sorpresa, con un passo indietro nella modalità multi-core rispetto al 950 e dati poco entusiasmanti nella single-core:

kirin 955-1 kirin 955-2

Nel primo caso, Huawei P9 si piazza dietro anche al precedente Mate 8, oltre che a Galaxy S7 di Samsung. Nel secondo la situazione non varia più di tanto, con iPhone 6sLG G5 e Galaxy S7 davanti al terminale cinese. Le cose cambiano leggermente nei test realizzati da Basemark OS 2.0, con il processore Kirin che si avvicina alla vetta:

kirin 955-3

I risultati più allarmanti in assoluto vengono forniti da GFX 3.1 ManhattanBasemark X, con P9 leggermente meglio di Mate 8 ma molto peggio dei top di gamma Samsung, LG e persino Sony con Xperia Z5:

kirin 955-4 kirin 955-5

Sia chiaro, i freddi test di benchmark possono trarre in inganno e più di qualche cliente potenziale può storcere il naso. Ma Kirin 955, nonostante alcuni piccoli passi avanti rispetto al passato, sembra ancora distante dai rivali Qualcomm Snapdragon 820 ed Exynos 8890 di Samsung. Vedremo se nei prossimi mesi qualcosa potrà cambiare.