cortana
Cortana, l’assistente personale di Microsoft

Microsoft sta lavorando sempre di più su Cortanta, l’assistente personale per PC, smartphone e tablet della compagnia americana. Nella Conference Build 2016 di San Francisco, la società ha annunciato l’arrivo di nuove funzioni per l’applicazione. Le feature in questione saranno incluse nel Windows 10 Anniversary Update, in programma per questa estate.

Che cos’è Cortana

Cortana è l’assistente vocale della società di Redmond, da poco approdato su Android in versione beta. L’aiutante era già disponibile da tempo per iOS e, naturalmente, Windows Phone. Si tratta di una vera segretaria personale in grado di svolgere diversi compiti. L’applicazione, infatti, permette di effettuare ricerche e chiamate tramite messaggi vocali, inviare SMS e modificare gli eventi sul calendario. Essa, inoltre, consente di riprodurre musica, aggiungere note, creare promemoria e impostare le sveglie sui dispositivi. L’applicativo può anche rispondere a diversi input sotto forma di domanda. Chiedendo “Che tempo farà oggi?”, ad esempio, il vostro assistente vi fornirà le previsioni meteorologiche del giorno e della settimana.

I piani di Microsoft per il futuro

In futuro, però, le funzioni supportate dall’applicazione diventeranno ancora di più. Microsoft sta puntando molto su questo servizio per imporsi sempre di più sul mercato mobile. Prossimamente Cortana sarà in grado di rispondere ai messaggi ricevuti su un dispositivo Android utilizzando direttamente un PC connesso. Essa, inoltre, potrà anche tenere traccia di tutte le notifiche ricevute sugli smartphone degli utenti. Dopo aver dato il consenso, infatti, si potrà scegliere se utilizzare la funzione su un solo device oppure su diversi dispositivi. L’assistente digitale, infine, potrà anche monitorare il traffico delle email e suggerire degli appuntamenti per il calendario. Queste funzioni si aggiungeranno all’ultimo aggiornamento dell’app alla versione 1.4.0. Nel  recente update è stato migliorato il caricamento generale dell’applicativo ed è stato introdotto un nuovo widget  pensato per le ricerche vocali.