apk android
Scaricare app Android da store alternativi a quello ufficiale è possibile

Il Play Store è il negozio online ufficiale di Google da cui è possibile scaricare le applicazioni (e non solo) per i propri dispositivi Android. Come un po’ tutti sanno è possibile scaricare applicazioni anche da store non ufficiali e non autorizzate con un processo altrimenti noto come sideloading.

Le applicazioni che si scaricano da store alternativi al Play Store possono essere pericolose per la sicurezza. Per cui, prima di iniziare è bene conoscere i rischi a cui si va incontro. Scaricando un app non approvata da Google si corre il rischio di esporsi ad hacking o minacce di phishing .

Allora, perché il sideloading è importante? Ad esempio, si potrebbe voler installare un app che non soddisfa le regole dello store Android o si potrebbe desiderare di partecipare ad un beta test in cui sono disponibili solo pacchetti di applicazioni non ufficiali. La maggior parte degli utenti, con molta probabilità, non avrà bisogno di un app non ufficiale, ma può essere utile sapere come procedere.

Vale la pena ripetere che farete questo a vostro rischio e pericolo. Scaricare un un’applicazione solo se si è sicuri al 100 per cento che non ha intenzione di rubare i vostri dati o agire in modo negativo sul vostro dispositivo. Un modo potrebbe essere quello di fare una ricerca in rete e vedere quella specifica app ha dato questo tipo di problemi.

Come scaricare app da store alternativi

In primo luogo, è necessario consentire il download dell’applicazione mettendo la spunta ad Origini sconosciute. Per attivare tale funzione basta andare in Impostazioni quindi Sicurezza ed arrivare fino ad Origini sconosciute dove occorre mettere la spunta.

Ora, è sufficiente ottenere un APK (Android Application Package) sul dispositivo in qualunque modo si preferisca: è possibile scaricarlo dal web (in genere l’opzione più semplice e rapida), trasferirlo tramite USB, utilizzare un terzo gestore di app e così via. È importante essere molto sicuri di il file da una fonte affidabile.

Una volta scaricato sul dispositivo occorre avviare l’installazione. In genere sui dispositivi Android, nell’app drawer, è presente un app chiamata Download dove è stato salvato l’APK. Cliccare sul file e una volta installato lo si può usare (e/o disinstallarlo) come qualunque altra app. Nella maggior parte dei casi, l’applicazione si aggiornerà in automatico, in altri occorrerà installare un nuovo APK, che andrà a sostituire il vecchio, della stessa applicazione con gli aggiornamenti installati.