samsung apple
La sfida tra Galaxy S7 e iPhone 6S continua

Sempre più accesa la rivalità tra smartphone e phablet targati Apple e Samsung. Ma sempre meno le differenze. Entrambe le società hanno dominato lo “spazio smartphone” nel 2015, con i device Samsung che si sono aggiudicati circa il 22 per cento del mercato globale ed Apple, che ha inseguito la casa sudcoreana con poco più del 16 per cento.

Gli ultimi contendenti Samsung sono sicuri di mantenere davvero molto calda e accesa questa rivalità. Il Samsung Galaxy S7 e S7 Edge hanno apportato sui device diversi miglioramenti rispetto ai loro predecessori. Tra questi, una fotocamera migliore e sempre più sofisticata, una migliore progettazione hardware ed una perfetta resistenza all’acqua.

Ma oggi vi proponiamo uno sguardo a cinque caratteristiche che possiamo trovare su Galaxy S7 e non sono su iPhone. Curiosi?

Avviare la fotocamera toccando due volte il tasto home

Sugli smartphone di nuova generazione Samsung, è possibile premere due volte il tasto home per avviare la fotocamera. Questo, secondo quanto sostiene Samsung, consente agli utenti di lanciare la fotocamera in meno di un secondo. Apple non possiede la stessa “scorciatoia”, ma è possibile avviare la fotocamera in modo rapido dalla schermata principale, semplicemente toccando l’icona della fotocamera.

Scattare foto più nitide in condizioni di scarsa luminosità senza l’uso del flash

Uno dei più grandi miglioramenti del Galaxy S7, sempre rispetto ai suoi predecessori, è la capacità di scattare immagini migliori in condizioni di scarsa luminosità. Samsung ha aumentato i pixel nel sensore della sua fotocamera, e ciò gli permette di assorbire più luce. Ciò comporta che le foto scattate in luoghi bui, risultano essere più brillanti e meno sgranate se riprese con un Galaxy S7 rispetto al iPhone 6S Plus. Detto questo, ma dando ad Apple quel che è di Apple, anche la mela morsicata ha apportato alcuni miglioramenti. L’iPhone 6S, infatti, è in grado di utilizzare lo schermo del telefono come flash quando si scattano foto con la fotocamera frontale.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S7 e S7 Edge si aggiornano con interessanti novità

Effettuare un pagamento tramite il telefono senza NFC

La maggior parte dei sistemi di pagamento mobili, tra cui Apple Pay, si basano su una tecnologia chiamata Near Field Communication (NFC), che collega lo smartphone ad un terminale per il pagamento. Mentre il supporto NFC sta diventando sempre più comune nel settore delle vendite al dettaglio, è pur vero che non è ancora utilizzato dappertutto. Samsung Pay, tuttavia, può essere utilizzato con qualsiasi terminale di pagamento. Ciò significa che funziona un po’ ovunque nei posti in cui le carte di credito sono accettate, indipendentemente dal fatto che il registratore di cassa supporti o meno l’NFC.

Ricaricare il telefono senza collegarlo

Come molti smartphone Android, Samsung Galaxy S7 e S7 Edge possono essere ricaricati in modalità wireless. Invece di collegare il telefono ad una presa, gli utenti possono appoggiare il dispositivo su un tappetino apposito per ricaricare la sua batteria. Il tipo di tecnologia wireless per i telefoni più recenti di Samsung (Galaxy S6) è stato sviluppato per funzionare con quasi ogni ricarica disponibile. Sebbene alcuni sviluppatori hanno progettato soluzioni che permettono la ricarica wireless anche su iPhone, la funzione non è ufficialmente supportata.

Aggiungere spazio di archiviazione aggiuntivo

Gli utenti che scaricano film, video di qualsiasi genere e musica sui propri dispositivi mobili apprezzeranno questa caratteristica. Galaxy S7 è in grado di ospitare spazio di archiviazione grazie ad una scheda microSD aggiuntiva. Entrambi i telefoni, quindi anche l’Edge, supportano fino a 200GB di spazio di archiviazione aggiuntivo.