Android
Android, ecco i dispositivi che hanno scritto la storia del sistema operativo

Android è il sistema operativo che sin dalla sua nascita ci ha regalato emozioni e ci ha fatto innamorare. Ecco allora, che abbiamo deciso di stilare una lista di 5 smartphone che hanno scritto la storia del leggendario OS del robottino verde.

5. Samsung Galaxy Next Turbo- Voto 7

Android
Android, quinto smartphone della nostra speciale classifica

Android 2.2 FroYo aggiornabile alla versione 2.3.6 Gingerbread, processore da 832 Mhz, schermo 240×320 da 3,14 pollici TFT touch a 65.536 colori, batteria da 1200 mAh, memoria interna da 160 MB espandibile tramite Micro-SD, RAM 278 MB e fotocamera posteriore da 3.15 MP. Un entry level di tutto rispetto, annunciato durante il Mobile World Congress di Barcellona nell’ormai lontano 2011 e proposto ad un prezzo iniziale di circa 140€.

Uno smartphone davvero interessante data l’epoca e la fascia di mercato. Probabilmente il primo telefono con il quale quasi tutti gli amanti ed i sostenitori del sistema operativo del robottino verde hanno iniziato la loro avventura.

4. LG G2- Voto 8

Android
Android, quarta posizione della nostra classifica

Android 4.2.2 Jelly Bean aggiornabile alla versione 5.0.2 Lollipop, processore Quad Core Snapdragon da 2.26 GHz, schermo 5,2″, Full HD IPS+ Zerogap touchscreen con una risoluzione di 423 ppi, Gorilla Glass 2, capiente batteria da 3000 mAh, memoria interna da 16 o 32 GB espandibile tramite Micro-SD, RAM 2 GB, fotocamera posteriore da 13 MP e fotocamera anteriore da 2.1 MP.

Uno dei primi smartphone con schermo oltre le tradizionali dimensioni e probabilmente il device che ha rilanciato i piani di LG, rendendola uno dei migliori brand del mercato attuale. Il terminale fu anche il primo ad introdurre il bottone di sblocco sulla scocca posteriore e il doppio tap per sbloccare lo schermo. Prodotto dalla società sud-coreana a partire da agosto 2013, è stato commercializzato ad un prezzo di 599€ per la versione da 16 GB e di 649€ per quella da 32 GB.

3. HTC G1 Dream- Voto 8

Android
Android, terzo classificato tra gli smartphone che hanno scritto la storia del sistema operativo

Android 1.0 successivamente aggiornato ad Android 1.6 Donut, processore single-core Qualcomm da 528 MHz, schermo da 3.2 pollici con risoluzione HVGA (320×480 pixel), TFT a 262.000 colori, batteria da 1150 mAh, memoria interna da 192 MB espandibile tramite Micro-SD fino ad 8GB, RAM 192 MB, fotocamera posteriore da 3,2 MP.

Leggi anche:  Android: ecco 5 funzioni nascoste per potenziare il vostro smartphone

Il primo smartphone della storia a montare il sistema operativo del robottino verde, molto tempo prima che passasse in mano a Google, ed uno dei prima ad introdurre la novità della tastiera fisica “qwerty”. Uscito per la prima volta negli Stati Uniti il 22 ottobre 2008 con il nome di T-Mobile G1, aveva un prezzo di 450€.

2. Nexus One- Voto 8,5

Android
Android, secondo classificato

Android 2.1, aggiornato successivamente fino alla versione 2.3, processore Qualcomm Snapdragon single-core da 1 GHz, schermo 3.7 pollici Amoled con una risoluzione di 480 x 800 pixel ed una densità di 252 ppi, batteria da 1400 mAh, memoria da 512 MB espandibile tramite Micro-SD, RAM 512 MB, fotocamera posteriore da 5 MP.

Primo della fortunata serie di Nexus progettati da Google e prodotti da diverse aziende (in questo caso HTC), ha fatto il suo ingresso il 5 gennaio 2010 ad un prezzo di 499€.

1. Samsung Galaxy SII- Voto 9

Android
Android, primo classificato e vincitore del nostro viaggio nel passato

Android 2.3 Gingerbread, aggiornato in seguito alla versione 4.1.2 Jelly Bean, processore Cortex-A9 da 1228 MHz, schermo 4,3 pollice Super-Amoled Plus da 480×800 pixel e 16 milioni di colori, batteria da 1650 mAh, memoria da 16 GB (veramente tanti per la sua epoca) espandibile tramite Micro-SD fino a 32 GB, RAM 1 GB, fotocamera posteriore da 8 MP ed anteriore da 2 MP.

Il terminale ha fatto il suo ingresso in scena il 13 febbraio 2011 al MWC di Barcellona ed ha stravolto completamente il mondo della telefonia, eliminando quasi completamente il gap con Apple ed i suoi iPhone. Il prezzo di listino iniziale era di 599€.

Destinato ad una classifica a parte il suo successore, Samsung Galaxy S3, che oltre ad introdurre importanti novità sotto il punto di vista hardware e software, ha rimodellato completamente il design degli smartphone delle generazioni future.

Un breve tuffo nel passato, tra i terminali che hanno fatto la storia del sistema operativo (ormai arrivato alla sua settima versione, denominata in codice “N”) più amato e discusso di tutti i tempi.