Nokia
Nokia lancia una camera per la realtà virtuale da £40.000

Nokia Technologies ha presentato, proprio oggi, la sua nuova camera per la realtà virtuale destinata al mercato europeo. Il dispositivo potrà essere utilizzato da giovani registi ed avrà un prezzo stratosferico: £40.000 corrispondenti attualmente a circa €55.000.

La camera, che sarà chiamata “Ozo”, visto l’elevato costo, non sembra indirizzata agli utenti, bensì a piccoli registi e produttori cinematografici, che vogliono realizzare un film con l’ausilio della nuova tecnologia della realtà virtuale.

Ozo, però, non sarà capace esclusivamente di registrare video in realtà virtuale. Il suono, infatti, potrà essere registrato a 360 gradi in surround e riprodotto con effetto 3D. Il dispositivo è dotato di 8 videocamere posizionate strategicamente su una sfera, capaci di catturare i fotogrammi, e ben 8 microfoni.

Ramzi Haidamus, presidente di “Nokia Technologies” dichiara: «Grazie ad Ozo ci potremo sentire più presenti nella vita delle persone come non lo siamo mai stati ed ampliare le nostre emozioni in modi che non avremmo mai immaginato prima d’ora. La tecnologia che ci smuove così profondamente è la tecnologia che spinge tutti noi ad andare avanti.»

Un aiuto per sfruttare appieno le funzionalità del dispositivo

Nokia ha stipulato due importanti partnership per aiutare e consigliare i propri clienti, riguardo l’utilizzo del dispositivo, anche nel post-vendita. La società “Deluxe” fornirà servizi, quali la miglioria dell’immagine e dei colori, per i contenuti di “Ozo VR”; invece, la compagnia inglese, con sede a Londra, “The Foundry” supporterà la creazione di contenuti 3D.

Il progetto di Nokia è abbastanza interessante. Ora, però, sarà necessario capire quanto il prezzo inciderà sulle scelte dei probabili acquirenti, che probabilmente incentivati dalle grandi qualità del dispositivo potrebbero essere disposti ad investire l’importante somma.

Il mondo tecnologico sta subendo una vera e propria rivoluzione. La realtà virtuale sembra non volersi più arrestare e fa parlare ogni giorno di sé. Con la speranza che i prezzi della nuova tecnologia possano diventare più accessibili per tutti, non ci resta che osservare come evolverà la situazione nei prossimi mesi.