panasonic
Il logo di Panasonic

Michiharu Uematsu, manager e capo progettista di Panasonic, ha annunciato in esclusiva l’arrivo di una nuova fotocamera Android. Il dispositivo è già in cantiere da diverso tempo e potrebbe essere presentato prima del previsto. Pur non avendo rilasciato alcuna data di lancio, è probabile che la presentazione avvenga all’IFA di Berlino o al Photokina di Colonia.

Una questione di interfaccia

Uematsu afferma che l’unione con Android deriva da un problema che riguarda l’interfaccia utente delle vecchie fotocamere. “Talvolta l’interfaccia delle nostre fotocamere risulta troppo complicata. Questo problema sarà risolto al più presto con Android. Durante un meeting in Francia abbiamo ricevuto diverse lamentele riguardanti questo aspetto. Ci hanno letteralmente detto che non eravamo abbastanza sexy”. Questa scelta sembra la più logica in quanto si tratta di un sistema operativo aperto e facile da usare. Molti utenti, inoltre, hanno già familiarità con le fotocamere Android per via della Samsung Galaxy Camera 2 o di altri dispositivi.

Esperienze passate

Non è la prima volta, comunque, che Panasonic utilizza Android per i suoi prodotti. Lo smartphone DMC-CM1, lanciato due anni fa, presentava lo stesso sensore da 1” contenuto in alcune fotocamere compatte. Grazie all’esperienza delle Samsung Galaxy Camera, inoltre, non è da escludersi che il nuovo dispositivo faccia condividere online le foto scattate. Imitando il funzionamento di uno smartphone, la fotocamera potrebbe permetterci di condividere direttamente le foto sui social media.