Asus-ZenFone-2

Asus Zenfone 2 è affetto da un fastidioso bug che satura la memoria con file impossibili da cancellare.

Uno degli smartphone dal miglior rapporto qualità/prezzo, tuttora presente sul mercato, è sicuramente quello prodotto dalla compagnia taiwanese. Disponibile in moltissime varianti, i device hanno raggiunto volumi di vendita altissimi.

Gli Zenfone attraggono gli utenti perché offrono tanto hardware ad un prezzo decisamente concorrenziale. In realtà, l’ottimizzazione software è sempre stato il tallone di Achille degli smartphone Asus. Tuttavia, l’azienda tende a lavorare duramente per risolvere gli eventuali problemi tecnici, rilasciando costanti update.

Proprio l’ultimo aggiornamento del device sembrerebbe responsabile di un bug molto fastidioso da risolvere con urgenza.

Asus Zenfone 2, un bug riempie la memoria interna molto velocemente

Il bug degli smartphone taiwanesi sarebbe parecchio fastidioso perchè tende a creare moltissimi file di log parecchio pesanti (anche di alcuni GB).

Ad accorgersi del problema sono stati gli utenti, possessori delle diverse varianti di Asus Zenfone 2, che hanno visto la memoria interna del loro device riempirsi molto velocemente. Qualsiasi taglio di ROM è stato coinvolto. Infatti, i file di log tendono a moltiplicarsi.

Il problema più grave sta nell’impossibilità di cancellare i documenti creati automaticamente. Di conseguenza, non c’è modo di recuperare lo spazio occupato inutilmente. Tutta la memoria è destinata a saturarsi, rendendo impossibile l’utilizzo del dispositivo.

Asus è venuta a conoscenza del problema tramite gli utenti che frequentano il forum ufficiale dell’azienda. Il gigante taiwanese si è espresso in merito al bug, promettendo che il prossimo aggiornamento porterà con se la risoluzione  del malfunzionamento software.