Android N: potrebbe chiamarsi Nutella

Google ha rilasciato in queste ore agli sviluppatori la prima versione beta del nuovo aggiornamento alla prossima release Android N. Come sempre è nota soltanto la prima lettera, ma un gioco di parole in un post di uno sviluppatore lascia pochi dubbi sul nome in codice della prossima versione: Nutella.

Android nutella

Sin dalla versione 5.0 di Android Lollipop, Google ha affidato ai propri utenti l’ardua scelta del “nome in codice” della release del sistema operativo, fornendo soltanto la prima lettera. Infatti, per ogni versione è associato il nome di un dolce e alla lettera N della prossima release Android potrebbe essere associata la parola Nutella.

Difficile scordarsi di Android 4.4 e dell’accordo con la Nestlè che ha permesso di battezzare tale versione col nome di Android KitKat (anche se inizialmente il nome sembrava essere Key Lime Pie).
La precedente versione 5.0 invece è stata definita Android Lollipop, mentre l’attuale 6.0 si chiama Marshmallow. Quest’ultima si comincia a diffondere timidamente su una fascia ristretta di device di vari produttori, ma ancora è poco presente sui terminali e la maggior parte è ancora ferma a Lollipop (solita frammentazione Android, noto problema da anni e anni).

Riguardo ad Android M, di ipotesi sul nome ufficiale ne sono state fatte tante, tra cui Macadamia Nut Cookie (decisamente troppo lungo), poi Milkshake (già molto più papabile) e infine si è optato per Android Marshmallow, il nome forse più azzeccato tra quelli proposti da Google ai suoi fan.

Android N: la N sta per Nutella?

Ora la domanda sorge spontanea: quale sarà il nome in codice di Android N? Intanto, è necessario fare alcune precisazioni: la nuova versione del sistema operativo di Google ha già debuttato in versione beta per soli sviluppatori proprio in queste ore, ma volendo la Developer Preview può essere installata manualmente sul dispositivo anche se la procedura è consigliata soltanto agli “smanettoni”.
Android N debutterà in via ufficiale soltanto fra cinque o sei mesi e ovviamente i primi dispositivi a ricevere l’update saranno i dispositivi Nexus (quest’anno pare che verranno prodotti da HTC) per poi raggiungere con i “soliti” ritardi la maggior parte dei nuovi modelli dei grandi brand.

Tuttavia, al prossimo Google I/O 2016 dovrebbe essere svelato ufficialmente il nome che, dopo KitKat, potrebbe tornare ad omaggiare un marchio famoso, in questo caso la Ferrero. Al momento, il nome favorito è proprio Nutella.

Un indizio più o meno velato c’è. Sul sito di Google Developers, uno degli sviluppatori al lavoro sulla nuova versione conclude il suo post riguardo alla scelta del nome con un particolare gioco di parole che rende l’idea soltanto se lo si legge in inglese.
La frase misteriosa è “we’re nut tellin’ you yet”; in italiano la traduzione è “per il momento non ve lo diciamo ancora”, ma è evidente la voluta storpiatura ortografica il cui riferimento va proprio alla nostra Nutella.
Staremo a vedere se questa ipotesi verrà confermata.

Infine, è opportuno ricordare che non è così sicuro che la prossima versione sarà la 7.0, ma piuttosto si parla di un “major update” e di conseguenza ad aumentare sarebbe il numero dopo la virgola, diventando un ipotetico Android 6.x. Le novità comunque non mancano, si va da una gestione molto personalizzata delle black list, al multi-windows nativo, a finestre flottanti che possono andare sopra alle altre app (con i Samsung queste cose si fanno da anni), a un nuovo pannello di notifiche, Doze on the go e altri miglioramenti descritti nel dettaglio in QUESTO ARTICOLO.