realtà virtuale
La realtà virtuale arriva al cinema

La realtà virtuale, ormai, fa parte della nostra vita. E sta per raggiungere anche una parte essenziale del nostro intrattenimento: vedere i film. Insomma, questa poco a poco sta andando più in profondità nel nostro quotidiano e sta diventando una vera e propria tendenza. Abbiamo avuto modo di verificarlo da molto vicino al recente Mobile World Congress di Barcellona.

Dal momento che la sua attuazione è stata accettata a pieno titolo nelle terapie di alcune fobie (vedi, per esempio, quella per le montagne russe), la realtà virtuale doveva diventare anche parte essenziale del nostro intrattenimento: il cinema, appunto.

E, a quanto pare, sarebbero diverse le società proiettate a questa nuova tendenza. Una di queste, ha sede nei Paesi Bassi, dove si starebbe progettando quello che potrebbe essere a ragione definito il primo teatro o cinema, che dir si voglia, con questa tecnologia.

Si chiama VR Cinema e, come anticipato, sarà situato in Olanda dopo aver testato il suo richiamo sul pubblico in un test itinerante grazie ad un “cinema mobile” in giro per l’Europa lo scorso anno. VR Cinema, si prevede, potrà essere poi costruito anche in altre capitali europee; in prima linea, Berlino, Londra, Barcellona e Parigi.

Che cosa ci si può aspettare da un “film virtuale”

La sala sarà provvista di sedie girevoli, ciascuna dotata di un’auricolare Samsung Gear VR. Ed è questa la prima indiscrezione che trapela a riguardo. I biglietti per ogni spettacolo avranno un costo di circa 13,70 dollari (il prezzo in euro è ancora da stabilire). Gli spettacoli saranno aperti per 400 persone, tutte con la passione per i film con realtà virtuale “incorporata”. Ovviamente, questa è una forma d’arte – se così la si può definire – che probabilmente non andrà incontro alle esigenze e ai gusti di tutti.

L’azienda che al momento si sta occupando della sua messa in scena offre un pacchetto di film che durano circa 35 minuti, progettati per dimostrare quanto sia varia la realtà virtuale e quanto altrettanti vari siano i modi in cui può essere utilizzata.

E, voi, cosa ne pensate? Lo vedreste mai un intero film con un visore VR?