Oculus
Oculus afferma che i Mac non sono molto performanti

Oculus Rift sarà compatibile con Mac « il giorno in cui Apple produrrà un buon computer ». Questa è la frase pronunciata da Palmer Luckey, fondatore della società di schermi VR, che è diventata virale e sta facendo discutere il mondo di Internet.Una delle innovazioni più attese di questo 2016 sarà senza dubbio il VR Oculus Rift.

Il casco per la realtà virtuale sarà disponibile sul mercato entro alcune settimane e cercherà di rivoluzionare l’universo high-tech, specialmente quello legato al settore dei videogiochi. Gli utenti saranno proiettati in una realtà completamente nuova, divertente e stimolante.

Tantissime saranno le persone desiderose di acquistare il nuovo gioiellino tecnologico, anche se i proprietari di Mac non saranno proprio contenti di sapere che non vi sarà compatibilità con i loro computer.

Durante un’intervista, infatti, il fondatore della società, Palmer Luckey, non ha esitato a rivelare che tutti i computer Mac non saranno in grado di supportare il visore, in quanto gli stessi non rispettano i requisiti minimi richiesti.

L’inventore ha proseguito, inoltre, dichiarando che la compatibilità potrà essere fornita in futuro, ma unicamente quando Apple deciderà di sviluppare dei computer con delle buone qualità. Egli ha criticato soprattutto la decisione della società di Cupertino di dotare i propri PC di schede video di bassa qualità, non in grado di gestire al meglio i nuovi visori.

Leggi anche:  MacOs High Sierra è arrivato, tutte le novità del sistema operativo

Caratteristiche tecniche del nuovo visore

Oculus Rift, avrà delle caratteristiche davvero interessanti e allettanti:

  • Schermo con una definizione di 2160 x 1200 pixel;
  • Angolo di visuale di ben 110°;
  • Area di gioco virtuale di 1,5 x 3 metri;
  • Microfono;
  • Altoparlanti;
  • Usb;
  • Hdmi;
  • Sensori di movimento;
  • Accelerometro;
  • Giroscopio.

Il tutto sarà perfettamente compatibile con Xbox One e lascia intravedere una nuova era per il mondo videoludico digitale.

Attenzione ai modelli cinesi

Oculus Rift è opera del lavoro dello stesso Palmer Luckey, che ha immaginato questo tipo di prodotto sin da giovane. L’obiettivo del casco VR è quello di proiettare l’utente in una realtà virtuale ed offrirgli un’immersione totale. Lo schermo offe un’immagine stereoscopica grazie alle due lenti che potrebbe, a lungo andare, affaticare la vista o nel caso di imitazioni cinesi di scarsa qualità addirittura creare problematiche visive.

Il nostro consiglio è, come sempre, quello di acquistare prodotti originali per godere al massimo delle nuove tecnologie e, soprattutto, per evitare il verificarsi di problemi relativi alla salute.

Il fenomeno della realtà virtuale ha un po’ contagiato tutti oramai e sembra non volersi arrestare. Non ci resta che gustare e godere appieno di questa nuova bellissima tecnologia.