gemalto
L’Internet delle cose è il primo obiettivo della partnership tra Jasper e Gemalto

Gemalto e Jasper si uniscono per semplificare l’Internet delle cose. Le due aziende hano annunciato la partnership in occasione del MWC 2016. Oggi, all’evento di Barcellona, i vice presidenti delle due società hanno commentato la collaborazione. Obiettivo di quest’unione è migliorare l’esperienza degli utenti e il lavoro delle altre aziende del settore.

I benefici della collaborazione

La partnership tra Jasper e Gemalto rende più facile lo sviluppo di servizi connessi in tutto il mondo da parte di operatori mobile, fortitori di dispositivi e produttori di applicazioni. Con essa, inoltre, gli utenti potranno gestire le iscrizioni ai device in maniera remota tramite una singola SIM incorporata. In questo modo la distribuzione e l’attivazione dei prodotti avverrà in maniera più rapida, e gli stessi verranno sviluppati con maggiore efficienza. Anche i costi, inoltre, risulteranno più convenienti e ci saranno numerose agevolazioni per gli utenti.

Le dichiarazioni dei vice presidenti

Macario Namie, VP di Jasper, leader mondiale dell’Internet delle cose, ha affermato questa soluzione pre-integrata potrà facilitare le cose per tutti. Unire le forze con Gemalto significa che i device connessi potranno essere trasferiti ininterrottamente tra i network per sfruttare il supporto degli operatori locali. Benoit Jouffrey, VP della connettività On-demand di Gemalto, invece, ha dichiarato che “l’integrazione delle due tecnologie, al momento ancora in via di sviluppo, può ottimizzare gli investimenti sull’Internet delle cose“. “Le opportunità e la crescita dei nostri utenti aumenterà sensibilmente tramite i prodotti IoT verticali come mHealth”.