Picasa
Picasa va in pensione per lasciare posto a Google Foto. Il nuovo gestore di immagini della società di Mountain View ha già conquistato oltre 100 milioni di utenti. La piattaforma verrà chiusa definitivamente il 1° maggio.

Picasa, il noto servizio di condivisione di immagini di Google, sarà definitivamente soppiantato da Google Foto. Big G aveva acquisito il servizio nel 2004 da Idealab. Ma con il lancio di Foto, avvenuto lo scorso anno, era intuibile un accantonamento dello storico gestore di immagini della società di Mountain View.

Google Foto: oltre 100 milioni di utenti

L’applicazione Google Foto ha subito conquistato un enorme successo. Rilasciata in occasione dell’evento Google I/O dello scorso anno, questa nuova applicazione ha conquistato in pochissimo tempo oltre 100 milioni di utenti attivi al mese.

Il team della società di Mountain View, nel tempo si è occupato di Picasa, rende noto attraverso il blog ufficiale del servizio che gli utenti troveranno molto comodo il passaggio a Google Foto.

Un passaggio indolore

Il team che ha gestito finora la piattaforma di Picasa, inoltre, rende noto che i dati e le foto dei propri utenti non corrono nessun pericolo di essere smarriti nel corso del passaggio alla nuova piattaforma. Infatti continueranno a rimanere nei server che sono proprietà della società di Mountain View.

Il blog ufficiale di Picasa, rende noto che il servizio potrà essere utilizzato nella versione web fino al 1° maggio. Il servizio utilizzato nella versione desktop, invece, verrà chiuso già il 15 marzo. Per la felicità dei suoi utenti, Google fa sapere che il “trasloco” da Picasa a Google Foto, sarà automatico.