Cryptolocker sta infettando numerosi sistemi informatici. La Polizia Postale invita gli utenti di Internet a prestare molta attenzione a email sospette.
Cryptolocker sta infettando numerosi sistemi informatici. La Polizia Postale invita gli utenti di Internet a prestare molta attenzione a email sospette.

Cryptolocker, un virus, mette nuovamente a repentaglio la sicurezza informatica degli utenti. La Polizia Postale avverte gli utenti del web di stare molto attenti ad una nuova ondata di attacchi che vengono effettuati attraverso mail contenenti il software malevolo.

Cryptolocker: il “contagio” provocato dalla disattenzione

In una nota ufficiale diffusa dalla Polizia Postale si legge: “nonostante gli sforzi investigativi abbiano già consentito di localizzare diversi individui e gruppi organizzati, sia italiani che stranieri, impegnati nella organizzazione e realizzazione di simili campagne malevoli, il pericolo sussiste a causa di un comportamento disattento dei singoli utenti”.

Il “contagio” di questo virus avviene attraverso un banalissimo messaggio di posta elettronica che solitamente si spaccia di essere proveniente da un’azienda della Pubblica Amministrazione, da una banca, ecc. La mail inviata agli ignari utenti contiene solitamente un allegato o un link che, se scaricato dall’utente, infetta il sistema.

Una volta infettato il sistema, i criminali informatici si impossessano dei dati del malcapitato utente del web. Gli hacker, a questo punto, propongono agli utenti che sono caduti nella trappola una certa somma di denaro in bitcoin che permetterà di ricevere il programma per la decriptazione.

Leggi anche:  Truffe online, uno studio dimostra come il 60% degli utenti ci casca

Cosa fare nel caso di contagio

Per evitare di essere vittima del virus Cryptolocker è necessario prestare molta attenzione a queste email sospette, non aprendo gli allegati e non cliccando sui link contenuti nel messaggio. Inoltre è molto importante effettuare costantemente i vari aggiornamenti del sistema operativo e del software antivirus che utilizziamo.

Se, purtroppo, siete già caduti nella trappola Cryptolocker, non bisogna comunque disperare. La Polizia Postale, innanzitutto, raccomanda agli utenti incappati nel virus Cryptolocker di non cedere in alcun modo al ricatto. In secondo luogo, bisogna avvisare il prima possibile le autorità competenti (come ad esempio la Polizia Postale) e fornire tutti i dettagli della situazione.