Qualcomm
Qualcomm lancia a sorpresa tre nuovi processori.

Qualcomm ha tutta l’intenzione di confermare la propria leadership nel settore dei processori per dispositivi mobili. L’azienda statunitense è pronta a lanciare tre nuovi chipset appartenenti alla fortunata gamma Snapdragon.

La maggior parte degli smartphone e tablet presenti in commercio funziona grazie all’aiuto di un processore Qualcomm. Il marchio di San Diego non vuole farsi superare e ha scelto di lanciare tre modelli nuovi di zecca. Si intitolano 425435 625 e ampliano la già vasta gamma di piccoli apparecchi appartenenti alla serie Snapdragon. Ma su quali elementi punta il trio di chipset destinato ad alimentare un gran numero di device?

Le caratteristiche dei tre nuovi processori Qualcomm

Prima di tutto, possiamo affermare che tutti i tre i nuovi chipset dispongono di un modem LTE per connessioni ad alta velocità e della compatibilità con Android Marshmallow. Inoltre, consentono l’introduzione di comparti fotografici e audio di alto livello, senza lasciare in secondo piano il gaming e gli aspetti multimediali in generale.

Snapdragon 425 di Qualcomm è un processore Quad-Core a 64 bit, coadiuvato da un chip Cortex A-53 e una scheda grafica Adreno 308. I dati tecnici sono tipici di un modello adatto per i dispositivi mobili di fascia media, con il pieno supporto per i display in risoluzione HD e una fotocamera posteriore fino a 16 megapixel.

Leggi anche:  Qualcomm Snapdragon X50, il modem pronto per il 5G

Con il secondo dei tre apparecchi, Qualcomm Snapdragon 435, già si sale di uno step. Abbiamo a che fare con un processore Octa-Core a 64 bit, con Cortex A-53 e Adreno 505 di GPU. L’esemplare riesce a supportare fotocamere fino a 21 megapixel ed è corredato dal modem X8 LTE, con velocità massime di download e upload rispettivamente di 300 e 100 Mbps.

Snapdragon 625 è invece un processore di alto livello che non disdegnerebbe neanche sugli smartphone di punta. La conformazione non è molto differente rispetto a quella del 435 (Octa-Core a 64 bit, Cortex A-53). Le differenze consistono nella registrazione e riproduzione di filmati in 4K, nel supporto per due sensori fotografici da 21 e 13 megapixel e nella potente scheda grafica Adreno 506. A tutto questo, va aggiunto il processo produttivo 14nM FinFET, con un consumo energetico ben più basso della media.

A pochi giorni dal Mobile World Congress di Barcellona, Qualcomm mostra tutto il suo desiderio di sorprendere i propri appassionati. Dopo il mostruoso Snapdragon 820, l’arrivo di altri tre modelli non era preventivabile. Vediamo quali marchi decideranno di affidarsi a tali prodotti.