facebook
Facebook

L’India dice di no alla proposta di Mark Zuckerberg che vuole offrire Internet libero soprattutto gratuito in molte regioni della nazione stessa. La decisione è stata presa poiché non rispetta assolutamente la net neutrality e anzi potrebbe provocare dei problemi economici alla nazione.

Le autorità indiane hanno deciso da poche ore di bloccare il servizio FreeBasics ideato da Facebook con la motivazione che il progetto inserito all’interno del piano Internet.org con il quale Facebook che vuole portare la connessione Internet in zone remote del mondo viola la “net neutrality”.

Niente internet gratuito in India

Il problema principale è che chi si connette rapidamente a questo servizio può accedere esclusivamente alcuni siti e piattaforme preimpostati da Facebook tra cui proprio il famoso social network. Questa sarebbe una violazione della libertà per quanto riguarda l’India. E

Lo stesso Zuckerberg aveva dichiarato: “Invece che desiderare di dare accesso libero alle persone ad alcuni servizi basilari di internet, i critici del programma continuano a diffondere falsità anche se ciò vuol dire lasciare indietro miliardi di persone