Apple Music
Apple Music è il servizio per l’ascolto in streaming di musica offerto da Apple.

Apple Music si aggiorna sui sistemi mobile di Google e introduce la funzione di download e salvataggio dei brani nelle memorie micro-SD.

Sono passati otto mesi dal lancio della piattaforma di streaming musicale dell’azienda di Cupertino, precisamente era il 30 giugno dello scorso anno. In questo periodo di tempo, sembrerebbe che il numero di utenti sia arrivato a circa 10 milioni, una cifra non da poco, considerando che il servizio è a pagamento. La piattaforma, anche se arrivata in ritardo rispetto la concorrenza (vedi Spotify o Pandora), si sta pian piano ritagliando una buona utenza, merito dei suoi servizi di ascolto on-demand, radio live e di un social network per entrare in contatto con gli artisti (qualcosa che ricorda vagamente Myspace).

Il nuovo update per i sistemi mobile di Google

Con il nuovo aggiornamento per Android, versione 0.9.5, Apple Music introduce, attraverso la funzione di download per l’ascolto di brani offline, la possibilità di salvarli direttamente sulla memoria SD esterna. Una mossa che in molti gradiranno visto l’utilizzo di queste schede su molti dei dispositivi che equipaggiano il robottino verde.
Una scelta singolare quella di Cupertino, visto che i suoi dispositivi sono dotati solo di memoria interna, per un massimo di 128 GB, ma che gli ascoltatori più accaniti gradiranno, potendo, in questo modo, comporre librerie musicali maggiori.

Ricordiamo che il servizio Apple Music è disponibile su Android dallo scorso novembre e offre gratuitamente tre mesi di utilizzo, cui segue necessariamente la fase di abbonamento di 9,99 euro mensili.