Android Wear
Google crede nello sviluppo di Android per smart watch e simili.

Android wear, il sistema operativo di Google appositamente realizzato per device wearable, come gli smart watch, viene aggiornato introducendo il supporto alla dettatura vocale e nuove gesture.Google si è buttata, così come la grande rivale Apple, sul mercato degli indossabili, sviluppando un sistema operativo specifico e un’app per interfacciarsi con uno smartphone.

Il vantaggio è quello di poter accedere a diverse funzioni per interagire con il proprio telefono direttamente dal polso, nel caso si tratti di un orologio smart, attraverso comandi vocali o movimenti eseguiti sul display touch.

Android Wear, il sistema operativo che anima questo tipo di dispositivi, potrà adesso sfruttare anche la funzione di dettatura vocale e riproduzione di messaggi e chiamate. Tramite la nota frase “Ok Google!“, sarà semplice mandare messaggi attraverso le principali applicazioni di messaggistica come Google Hangouts, WhatsApp, Nextplus, Telegram, Viber e WeChat. Sempre alla stessa manierà si potranno effetturare anche le chiamate ai propri contatti. Ovviamente per usare queste funzioni, il device dovrà essere dotato di microfono e speaker (al momento solo Huawei Watch e ASUS ZenWatch 2 da 49mm ne montano uno).

La seconda novità riguarda la navigazione semplificata con gesture eseguibili con una sola mano. Per la precisione parliamo di tre movimenti del polso (Push, Lift e Shake), con cui potremo avviare applicazioni, tornare alla home, passare da una card all’altra o espanderne una.

Android Wear continua a crescere e Google dimostra di tenere al mercato degli indossabili, concentrando parte delle sue energie, quindi sviluppatori, per migliorare questo tipo di sistema operativo.