Facebook
Facebook migliora ulteriormente l’algoritmo di News Feed. D’ora in poi visualizzeremo soltanto i post che ci interessano maggiormente.

Facebook ha annunciato da poche ore di aver ulteriormente migliorato l’algoritmo riguardante News Feed. Il social network già in passato aveva apportato delle migliorie significative per ottimizzare l’esperienza d’uso di News Feed. Nel migliorare l’algoritmo, la società ha tenuto conto del feedback rilasciato da un certo numero di utenti.

Facebook: molto più che un social network

Oggi molti di noi vedono in Facebook non solo una piattaforma che permette di rimanere in contatto con amici, colleghi, conoscenti, ecc. Per molti di noi Facebook è anche molto simile ad un “notiziario digitale”. Spesso, infatti, veniamo a conoscenza di una certa notizia semplicemente perché qualcuno l’ha postata.

Questo ha fatto assumere una rilevante importanza a News Feed di Facebook. Probabilmente è proprio per questo motivo che, nel corso degli ultimi mesi, la società di Mark Zuckerberg si sta concentrando molto sull’ottimizzazione dell’algoritmo che controlla il posizionamento dei post su News Feed.

I miglioramenti in questione riguardano soprattutto la visualizzazione dei contenuti. In pratica, l’algoritmo di News Feed, cercherà di prevedere quali notizie interessano l’utente nella fattispecie. Il risultato sarà che News Feed proporrà all’utente soltanto quelle notizie che più si avvicinano agli interessi dell’utente stesso.

I post di Facebook che invece risultano essere poco interessanti non verranno mostrati nella parte superiore di News Feed o, addirittura, non verranno mostrati affatto. Facebook ha esplicitato molto bene questo concetto attraverso un post sul blog ufficiale della società.

Nel post in questione si legge: “News Feed d’ora in poi cercherà di prevedere quante probabilità ci siano che un certo post vi piaccia o meno. Di conseguenza vi mostrerà nella parte superiore del vostro News Feed, soltanto storie che hanno maggiori probabilità di essere cliccate, condivise, commentate, ecc.” La stessa interazione con i post sarà di una certa utilità per continuare a perfezionare l’algoritmo.