Twitter
Twitter non sta passando il periodo migliore della sua storia

Twitter non sta passando esattamente il periodo migliore della sua storia. Dopo la battaglia a colpi di ‘caratteri’ subita da parte di Weibo, Twitter ha dovuto affrontare anche una serie di numerosi malfunzionamenti che hanno compromesso l’uso della piattaforma. Come se tutto ciò non bastasse quattro dirigenti della società si sono dimessi in queste ultime ore.

Twitter smette il suo cinguettio

Tutte queste vicissitudini hanno fatto precipitare ulteriormente il titolo di borsa nonché la reputazione del microblogging. Dei nove componenti del team esecutivo si sono ritirati i seguenti quattro membri: Brian Schipper (Responsabile delle risorse umane), Kevin Weil (Responsabile dello sviluppo e della progettazione) Alex Roetter, Responsabile dell’engineering) Katie Jacobs Stanton (Responsabile media).

Come se non bastasse Twitter ha ricevuto oltre al danno anche la beffa, visto che il signor Sason Toff (uno dei responsabili della piattaforma video del social network) non solo ha abbandonato la società, ma è entrato a far parte del team di Google. Come facciamo a saperlo? Forse stenterete a crederci, ma Toff lo ha annunciato proprio su Twitter.

Sulla questione è intervenuto doverosamente il CEO della società Jack Dorsey che ha dovuto far chiarezza sulla vicenda. Alcuni giornali statunitensi infatti avevano diffuso una notizia fuorviante, visto che avevano scritto che erano stati i quattro dirigenti a licenziarsi. Il CEO Dorsy, invece, ha reso noto che la decisione di andar via è stata assolutamente volontaria.

Dettagli a parte è proprio il caso di dire che il social che cinguetta al momento ha smesso di cantare la sua allegra melodia.