Whatsapp: 2 novità in arrivo su sicurezza e privacy

In arrivo 2 novità che riguardano la sicurezza e la privacy: l'opzione di crittografia end-to-end che codificherà i contenuti delle nostre chat e l'opzione "share my account info" che consente la condivisione del proprio account con Facebook.

94

WhatsApp logo

Dopo la notizia dell’abolizione del canone annuale obbligatorio da alcuni anni per l’utilizzo di WhatsApp, ecco che trapelano nuove voci riguardanti due future novità, per ora disponibili solo sulla versione beta che introdurranno alcuni importanti cambianti.

Javier Santos, sviluppatore Android Freelance, tramite un post sull’account Google+ ha pubblicato uno screenshot relativo alla versione beta di WhatsApp 2.12.413. L’immagine che ha postato conferma nuovamente il sistema di crittografia end-to-end di cui si parla già da un po’ di mesi.

In altre parole verrà implementata una nuova impostazione all’interno della sezione privacy; WhatsApp, in nome della sicurezza, cripterà le nostre conversazioni e chiamate in maniera automatica per garantire una maggiore segretezza dei contenuti. Questo significa che ne Whatsapp ne app di terze parti potranno scoprirne i contenuti, in quanto saranno cifrati e riservati.
Tuttavia, lo sviluppatore è vero che è stato in grado di scoprire queste impostazioni relative alla sicurezza, ma è da sottolineare il fatto che la funzione è disponibile solo se si possiedono i permessi di root sul terminale, altrimenti l’opzione non si può attivare.

whatsapp beta screenshot privacy sicurezza
Screenshoot Whatsapp Beta 2.12.413

Un altro screenshot, invece, mostra una nuova opzione che lascerà perplessi la maggior parte degli utilizzatori dell’app di messaggistica, denominata “Share my Account info“.
La frase che si legge relativamente alla futura novità parla chiaro: “Share my WhatsApp account information with Facebook to improve my Facebook experiences”. Tradotto, se si spunta la casella le informazioni relative all’account di Whatsapp saranno condivise con Facebook per migliorare l’esperienza di utilizzo.

Un passo avanti sul lato sicurezza, uno indietro sul lato privacy? Forse, ma d’altronde è quasi inevitabile visto che Whatsapp è stata acquisita da Facebook in una maxi operazione da record nel 2014. Quello che è certo è che gli sviluppatori, di versione in versione, stanno lavorando per favorire sempre più una maggior integrazione tra l’app e il Social Network che ne detiene la proprietà.

In tutto questo c’è comunque una nota positiva: al momento, è possibile disabilitare questa “famigerata” opzione denominata Share my account info togliendo il tick dalla alla relativa opzione.