facebook
Il logo di Facebook

Facebook, il social network più attivo al mondo, investe su Tor e sulla privacy. Il progetto di uno stagista del sito, infatti, è stato ripreso e realizzato dal team di sviluppo di Londra. Adesso tutti gli utenti che utilizzano Tor e possiedono un dispositivo Android avranno a disposizione un supporto sperimentale. Kate Krauss, una portavoce ufficiale, ha affermato che al momento non c’è nulla in programma per Apple.

Tor, acronimo di The Onion Router, è un sistema di comunicazione anonima per Internet fondato dal governo statutinense. Il software, prima utilizzato dai dissidenti nei Paesi oppressi, è diventato famoso nel 2013 in seguito alle dichiarazioni di Edward Snowden. Esso, infatti, permette di nascondere l’indirizzo ip degli utenti tenendo così celata la loro identità. La creazione di un indirizzo Onion attraverso Tor, creato su Facebook nel 2014 fu un gran successo tra gli iscritti. Ancora oggi moltissime persone continuavano a richiedere un miglioramento del supporto a questa piattaforma. Le loro richieste, adesso, sono state finalmente accolte con l’applicazione Orbot. Per poter sfruttare questa funzionalità, infatti, gli utenti dovranno scaricare Orbot dal Google Play Store e attivare la modalità dalle impostazioni. Il team di Facebook inizierà a introdurre questa novità nei prossimi giorni ma avrà bisogno di numerosi feedback per mettere a punto quest’applicazione.