whatsapp
whatsapp

AGGIORNAMENTO: oggi, la maggior parte degli utenti ha recevuto una terza notifica a conferma dell’effettiva proroga illimitata dell’abbonamento. Speriamo che, questa volta, l’upgrade sia definitivo.

 

WhatsApp sarebbe dovuto diventare gratis. In realtà, le licenze gratuite sono state revocate e concesse nel giro di mezz’ora.

Solo ieri abbiamo appreso che il noto servizio di messaggistica instantanea sarebbe diventato gratis per sempre.

Il canone di 89 centesimi di euro all’anno sarebbe stato abolito definitivamente. I progetti di Zuckerberg sono così ampi da non aver bisogno del contributo degli utenti privati per mantenere attivo WhatsApp.

Il servizio di messaggistica istantanea sarà utilizzato dalle aziende come servizio clienti e supporto alla vendita. Insomma, la piattaforma sarebbe in procinto di fare un passo avanti, ufficializzando quando avviene già da tempo ed implementando nuove feature.

WhatsApp, la licenza “a vita” è durata molto poco

Stasera intorno alle 20.30 sono arrivate le prime notifiche che informavano gli utenti della proroga a vita del loro abbonamento.

L’euforia pare essere durata molto poco. Una manciata di minuti dopo gli entusiasmi sono stati smorzati da un’ulteriore notifica. Il team di WhatsApp “si scusava” e ripristinava la scadenza dell’abbonamento a quella precedente alla proroga.

Non ci sono ancora informazioni circa la scelta, piuttosto singolare, a riguardo di WhatsApp. Peraltro, gli utenti coinvolti sono stati tantissimi. Tutti nello stesso momento.

Potrebbe darsi che Zuckerberg ci abbia ripensato? Oppure si tratta solo di un errore che sarà risolto a breve?

Speriamo di si, era ora che WhatsApp diventasse gratis!