passeggiata spaziale si conclude con selfie
La prima passeggiata spaziale si conclude con un selfie. Che paura però…

Dopo 4 ore e 10 minuti si è conclusa la prima passeggiata spaziale del 2016. Come era già accaduto nel 2013 all’astronauta Luca Parmitano, non sono mancate le paure a causa dell’infiltrazione d’acqua nel casco di uno dei due astronauti preposti ad aggiustare la Stazione Spaziale Internazionale. Alla fine, comunque, la vicenda si è conclusa per il meglio. A dimostrarlo è il selfie scattato dai due astronauti: Peake e Kopra.

ISS da riparare

Nel novembre dello scorso anno, la Stazione Spaziale Internazionale aveva subito un danneggiamento in una delle sue componenti esterne. Nella fattispecie il danno era stato subito da un regolatore di tensione. Pur non trattandosi di un problema eccessivamente rilevante, la Nasa ha ritenuto opportuno aggiustare il guasto anche se non comprometteva i compiti svolti dalla Stazione Spaziale Internazionale.

I due astronauti, il britannico Tim Peake e lo statunitense Tim Kopra, naturalmente non hanno esitato un momento ad eseguire gli ordini. Purtroppo, però, la loro prima passeggiata dell’anno attorno al nostro pianeta si è concluda prima del previsto. Come accennato poc’anzi, infatti, uno dei due astronauti della Nasa ha avvertito all’interno del proprio casco di protezione la presenza di una goccia d’acqua che si stava allungando per una decina di centimetri circa.

La passeggiata spaziale si conclude con un selfie

Nonostante l’imprevisto potenzialmente fatale tutto si è concluso per il meglio. I due astronauti sono riusciti a concludere con successo la missione principale sostituendo la componente esterna dell’ISS danneggiata. Una volta rientrati, i due stronauti della Nasa, hanno celebrato la riuscita della missione con un selfie.