rojadirecta

Mediaset ha vinto la sua battaglia legale. RojaDirecta non sarà più accessibile in Italia, a decretarlo è una sentenza che segnerà la storia della lotta per la protezione del diritto d’autore.

RojaDirecta è la più grande piattaforma online di streaming di eventi sportivi. Il noto sito Web spagnolo è diventato ormai un punto di riferimento per tutti gli habitué della visione online di qualsiasi genere di match sportivo.

In Italia pare proprio che, a brevissimo, la piattaforma non sarà più fruibile dagli utenti. La decisione arriva direttamente dalla magistratura a seguito di una denuncia da parte di Mediaset, intenzionata a proteggere il copyright dei contenuti.

Infatti, lo scorso 13 gennaio, il giudice Paola Gandolfi ha decretato con ulteriore sentenza (la prima c’è stata già il 22 dicembre) che RojaDirecta dovrà essere oscurato in Italia.

Mediaset vince. Per RojaDirecta il blocco sarà applicato direttamente dal provider dei servizi Internet

Il blocco di RojaDirecta non sarà attuato tramite DNS. In quel caso, sarebbe molto semplice poterlo aggirare. Mediaset è soddisfatta dell’esito della sua battaglia.

L’oscuramento del sito avverrà tramite IP e sarà applicato direttamente dal provider Internet con il quale l’utente ha stabilito l’abbonamento.

Un blocco a monte sarà quindi impossibile da aggirare. Il dominio italiano di  non sarà più accessibile.

Un duro colpo per l’innumerevole quantità di utenti abituata a trovare sul portale qualsiasi evento sportivo mondiale.

Il 13 gennaio è una data di rilevanza storica, che potrebbe aprire le porte ad altre sentenze rivolte agli innumerevoli siti Web dedicati allo streaming illegale di contenuti coperti da copyright.