messenger

Messenger e Whatsapp, le app di Facebook, fanno registrare numeri da capogiro. 800 milioni di utenti al mese per la prima ed oltre 900 milioni per la seconda.

Le applicazioni di messaggistica di proprietà del social network Facebook fanno registrare numeri in continua crescita. Whatsapp supera i 900 milioni di utenti al mese e si avvia a festeggiare quota un miliardo. Nonostante le numerose alternative, in molti casi valide, Whatsapp continua ad essere l’app più apprezzata per comunicare ormai non solo tramite messaggi, ma anche con le chiamate e presto potrebbero arrivare anche le videochiamate.

Grande successo anche per Messenger nel 2015. L’applicazione per inviare messaggi ai propri contatti di Facebook ha avuto il grande aiuto di essere stata “imposta” dal social network come app distinta e unico modo per continuare a chattare (a meno di farlo tramite browser).

La crescita, però, è stata anche accompagnata da diverse introduzioni come le chiamate e le videochiamate, la possibilità di personalizzare le conversazioni con i colori, nickname ed emojis. È il vicepresidente ai prodotti di messaggistica, David Marcus, a dare i risultati sorprendenti del 2015. Non si è limitato a questo ed ha anche menzionato le prossime novità in arrivo per Messenger: “abbiamo iniziato a testare M, un assistente virtuale digitale, ed abbiamo chiuso l’anno con il lancio di una piattaforma per il trasporto con Uber”.

Secondo il vicepresidente in futuro il numero di telefono è destinato a sparire, ormai con Messenger si può fare di tutto inviare messaggi di testo, adesivi, foto, video, clip vocali, GIF, la posizione geografica e inviare denaro. È possibile effettuare chiamate video e voce, e tutto questo senza la necessità di conoscere il numero di telefono di nessuno.

Leggi anche:  Facebook: la Russia è pronta a bloccare il social network

Il social network sta anche pensando ad un modo per poter acquistare prodotti attraverso l’app di messaggistica ed avere un contatto diretto con le aziende e il loro servizio clienti. Si potranno acquistare biglietti aerei, oggetti di ogni genere e comunicare con il servizio clienti delle aziende. Tutto questo con un app che è anche multi piattaforma e che permette di riprendere da dove si era interrotto passando da un dispositivo all’altro.