android-malware

Android a rischio, 13 applicazioni contenenti malware sono appena state rimosse dal Google Play Store.

La semplicità con cui è possibile pubblicare la propria applicazione Android tramite il Play Store, favoreggia senza dubbio la possibilità che malware si introducano nel nostro smartphone.

Sotto consiglio dell’azienda LookOut, esperta in cyber sicurezza, Big G ha eseguito analisi approfondite, che hanno portato a risultati in quietanti.

Brain Test, team di sviluppatori di app pericolose per la sicurezza, è tornato a far visita al Play Store con una serie di giochi per Android.

Android, rimosse 13 applicazioni malware dallo Store

Le applicazioni malware rimosse sono in tutto 13 ed appartengo al medesimo sviluppatore: Brain Train.

Molte di queste app Android vantano valutazioni alte e un gran numero di download. Del resto, si tratta di giochini più o meno elementari creati per intrattenere soprattutto i bambini.

La gran diffusione di questi contenuti ha inquietato ulteriormente Google, che ha subito rimosso tutti i contenuti di Brain Test. Il 29 dicembre infatti, LookOut ha fatto sapere che i risultati delle indagini hanno portato ad una pulizia generale.

Leggi anche:  BankBot, il virus torna su Google Play Store nascosto all'interno di popolari giochi online

Tuttavia, l’eliminazione delle applicazioni dal Play Store non è la soluzione definitiva del problema. Purtroppo, i malware si insinuano nel sistema ed in alcuni casi resistono anche al ripristino totale dei dati.