blackberry
John Chen, CEO di BlackBerry

L’amministratore delegato dell’azienda canadese con sede in Ontario ha svelato alcuni piani della compagnia per il prossimo futuro. BlackBerry, ormai, sembra aver fatto una svolta decisiva verso il mondo Android. Nel 2016, infatti, la compagnia lancerà uno o addirittura due dispositivi basati sul sistema operativo svillupato da Google.

L’intervista a John Chen al CES 2016 di Las Vegas ha rivelato diverse informazioni importanti riguardo il futuro dell’azienda. Con l’intenzione di rientrare a pieno titolo nel mercato e offrire una degna alternativa a Samsung, HTC e LG, la compagnia ha deciso di sfruttare e rafforzare la breccia aperta da BlackBerry Priv. Quest’anno, infatti, sarà lanciato almeno un altro smartphone dello stesso tipo per consolidare il nome e la presenza del marchio sulla piazza. Nella stessa ottica rientra anche l’idea di abbassare il prezzo del BlackBerry Priv, le cui vendite sono state un po’ deludenti, e introdurre il nuovo dispositivo in più di trenta Paesi. Il lancio in esclusiva avvenuto solo negli Stati Uniti si è rivelata una scelta obbligata, ma non esattamente producente.
Chen, comunque, ha affermato che il sistema operativo prodotto dall’azienda stessa non verrà completamente abbandonato. Per ora c’è bisogno di ottenere maggiori certificazioni, ma non è da escludere un ritorno alla piattaforma iniziale tra qualche tempo.