oculus rift preordini

Il countdown dei preordini di Oculus Rift è in dirittura d’arrivo. Dalle 8 di domani (le 17, ora italiana) 6 gennaio, infatti, saranno ufficialmente aperte le liste dei pre-order del visore per la realtà virtuale. Di cui, finalmente, verremo a conoscenza di prezzo e disponibilità anche nel nostro paese.

Il 2016 si è aperto per Oculus con le brutte notizie. L’uscita, oltreché il lancio, era attesa per la metà di questo mese. Invece, un ritardo annunciato dalla stessa casa di produzione del controller per la realtà virtuale ha posticipato inesorabilmente l’uscita alla seconda metà dell’anno in corso. La motivazione fornita, a quanto pare, la necessità di effettuare ulteriori miglioramenti sull’Oculus Touch.

L’annuncio è stato dato mediante un breve post sul blog ufficiale Oculus. Dove si avvertono gli utenti che solo nella giornata di domani potranno sapere più dettagli a riguardo. Non da ultimo il prezzo. Inoltre, grande attesa c’è anche per la parte logistica, ovvero quella che renderà chiara la reale disponibilità del controller sui vari mercati.

Oculus Rift e Microsoft

Quel che al momento è noto è che il visore sarà venduto con all’interno una copia del gioco Lucky’s Tale e con Eve:Valkirie. Si tratta di giochi sviluppati appositamente per apprezzare al meglio le possibilità offerte dalla realtà virtuale. Molto stretta anche la collaborazione con Microsoft, poiché il visore sarà venduto con un controller wireless Xbox One e sarà quindi possibile gestire i giochi di Xbox One in streaming su Windows, sfruttando al contempo le potenzialità VR.

Chi, dunque, da domani riuscirà ad ordinare un esemplare di Oculus Rift, potrà riceverlo nella prima parte del 2016, probabilmente marzo. “Stiamo richiedendo anche un ampio numero di unità di pre-produzione, il che significa che spediremo molti più Touch nelle mani degli sviluppatori che ne hanno bisogno”, si legge nella nota. Nella quale si rende nota anche l’attenzione nell’implementare i “cambi che migliorano il riconoscimento delle pose delle mani”.

Insomma, mancano poche ore. Dopodichè, la realtà virtuale, pazientando ancora un po’, entrerà direttamente a casa vostra.