Ces Samsung

Il CES, la più grande mostra di tecnologia, prenderà il via tra pochi giorni. Un trampolino di lancio, quello di Las Vegas che vedrà Samsung principale protagonista visto che sembra non veda l’ora di sfoggiare alcuni dei nuovi kit.

L’azienda coreana, infatti, ha rivelato di voler presentare all’appuntamento americano un trio di innovazioni indossabili, nati dalla mente fervida della propria Creative Lab (C-Lab). Questi saranno presentati ufficialmente e messi in mostra presso l’Eureka Park, dal 6 al 9 Gennaio.

Questi wearable, però, non sono in realtà prodotti rintracciabili in vendita da subito. C-Lab, infatti, è la piattaforma di Samsung in-house per lo sviluppo di oggettistica riservata ai propri dipendenti e istituita per “favorire il pensiero creativo in tutta l’azienda“. Tuttavia, queste idee ci daranno un assaggio di quello che potrebbe essere il “Samsung pensiero” del prossimo futuro visto che, come la stessa azienda afferma e tiene a sottolineare, i progetti ad alto potenziale potrebbero essere scorporati in start-up.

Nel menu riservato al CES 2016, quindi, farà la sua apparizione mondiale Welt, un tracker incorporato in una comune cintura. A seguire, Rink, ovvero un controller ideato per gli auricolari Gear VR, e TIPtalk, un nuovo UX per le chiamate smartwatch. Vediamoli nel dettaglio.

In particolare con Welt, progettata e prodotta per essere una cintura normale che si indossano sui pantaloni, pare che Samsung abbia voluto indirizzare la propria concentrazione verso piani avanzati per la perdita di peso. Il dispositivo indossabile, è in grado di registrare il formato della vita di chi la indossa, il numero di passi effettuati e la quantità di tempo trascorso seduti. Inoltre, non da ultimo, è in grado di analizzare le abitudini alimentari se regolarmente indossata.

Rink è la risposta di Samsung a Oculus Touch. Si tratta di un controller del movimento e progettato per le esperienze di realtà virtuali mobili, magari indossando il VR Gear dello stesso brand. Si blocca sulla mano degli utenti e permette controlli aggiuntivi virtuali all’interno dei giochi ed altre esperienze virtuali. Pensata principalmente per scopi ludici, questa funzione possibile grazie al wearable è idonea per match di tennis, ma si potrebbe anche immaginare possa venire utilizzata anche per le battaglie con spade laser o, addirittura, come telecomando in un cinema virtuale.
C-Lab_rink1_Main

Insomma, al CES di Las Vegas ne vedremo delle belle. Per il momento, Samsung ha sfoggiato questi tre nuovi dispositivi. Ma la battaglia all’ultima tecnologia è molto evidente ed accesa.