lumia 950

Microsoft Lumia 950 è, insieme al fratello più grande Lumia 950 XL, la nuova punta di diamante del gigante di Redmond.

La curiosità di provare i primi smartphone dotati del sistema operativo Windows 10 era tanta, dopo alcuni giorni di utilizzo sono pronta a dare la mia opinione personale sugli ultimi top di gamma Microsoft.

Confezione e packaging

La confezione di Microsoft Lumia 950 è ben costruita e curata nei dettagli. L’apertura laterale è molto carina. All’interno, oltre lo smartphone, è presente anche il manuale di istruzione ed una scatola contenente: caricabatterie rapido da parete con uscita USB Type-C, cavo USB/USB Type-C (per consentire la connessione al computer) ed auricolari di buona fatture. Microsoft ha intelligentemente previsto un cavo che consenta di attaccare il device al computer, a differenza di Google, che per i nuovi Nexus ha previsto solo connettori con doppia uscita USB Type-C.

Estetica e materiali

Esteticamente Microsoft Lumia 950 è semplice, forse un po’ anonimo. Le dimensioni sono di 145×73,2×8,2 millimetri per un peso di circa 150 grammi. L’ergonomia è buona, il device si tiene in mano con una buona impugnatura.

lumia 950

I materiali predominanti sono il policarbonato ed il vetro (Gorilla Glass 3, a protezione del display). Sul posteriore c’è la scocca rimovibile che ospita anche la fotocamera da 20MPX, il triplo flash LED, lo speaker di sistema ed il terzo microfono. Il buon grip è garantito da un trattamento della plastica, che la rende molto meno scivolosa.

lumia 950

Sui materiali ci sarebbe tuttavia da lavorare, la costruzione non è robusta come ce la si aspetta. Addirittura, in alcuni angoli del display ho notato che il vetro protettivo iniziava a creare dei micro scollamenti. Quasi impercettibili ad occhio nudo ma, sotto una buona luce si notano.

Sul laterale destro ci sono i bilancieri del volume, il tasto accensione spegnimento e quello dedicato alla fotocamera. Il lato sinistro è invece completamente pulito. Sulla parte alta è alloggiato l’ingresso per le cuffie (classico jack audio da 3,5mm) mentre in basso c’è l’USB Type-C.

Sul frontale, oltre il display da 5,2″ è presente la fotocamera secondaria da 5MPX, la porta infrarossi necessaria allo scanner dell’iride, il sensore di luminosità/prossimità ed il secondo microfono.

lumia 950

Sotto il back panel c’è la batteria da 3000Mah oltre allo slot per nanoSim e microSD (espandibile sino a 200GB).

Display e touch screen

lumia 950

Il display di Microsoft Lumia 950 è un AMOLED da 5,2″ con risoluzione massima WQHD (2560 x 1440) e densità di 564 ppi.

Ottima le gestione della luminosità, sempre fulminea nell’adeguamento alla luce ambientale. Inoltre è presente la personalizzazione dei colori per scegliere la visuale che l’utente preferisce.

Non sono stata in grado di capire se i contenuti di applicazioni e sistema operativo siano ottimizzati in FullHD ma, se così non fosse c’è da fare un encomio al Microsoft per la gestione dell’autonomia energetica. Il display così risoluto non influisce minimamente sulla durata della batteria. I problemi legati a quest’ultima sono, purtroppo, altri.

lumia 950

Il touch screen è fluido e reattivo. Anche nella digitazione dei testi non ci sono mai stati problemi. Inoltre, il piccolo joystick virtuale, posto in basso a destra della testiera, permette di muoversi nel brano in digitazione molto facilmente.

lumia 950

Hardware

Microsoft Lumia 950 ha un equipaggiamento hardware degno dei migliori top di gamma del 2015. Processore esa core 64 bit Snapdragon 808, 3GB di memoria RAM e 32GB di memoria interna espandibili tramite microSD fino a 200GB.

Il gran lavoro di ottimizzazione consente al sistema operativo di essere fluido e reattivo nella maggior parte delle situazioni.

La GPU integrata nel processore è l’Adreno 418, buone le prestazioni anche nel gaming.

La batteria da 3000Mah è estraibile e consente di coprire una giornata di utilizzo con uso medio intenso (prettamente social, con mail in push, Whatsapp e Facebook). Il difetto della gestione energetica è legato al battery draining della batteria quando scende sotto la soglia del 30%. Mi è capitato di lasciarlo sul comodino di notte ed al mattino ho ritrovato il terminale spento. La gestione delle risorse energetiche, quando il terminale è in rest, ha qualche disfunzione, sicuramente risolvibile con ulteriori aggiornamenti del sistema operativo.

La connettività massima del terminale è LTE, buona la ricezione anche in situazioni dove la copertura non è ottimale.

Oltre alla connessione dati mobile, lo smartphone dispone anche di Wifi (802.11 a/b/g/n/ac e tecnologia MIMO), Bluetooth 4.1, GPS (A-GPS e GLONASS) ed NFC. Tranne l’NFC, ho provato tutti le connessioni e funzionano senza alcun problema.

La suite di sensori è senz’altro molto completa: barometro, giroscopio, accelerometro, magnetometro, prossimità/luminosità. Inoltre, c’è l’immancabile SensorCor (tecnologia proprietaria Microsoft) che consente di raccogliere e rielaborare tutti i dati trasmessi dai sensori e dal GPS del terminale.

Scanner dell’iride

Lo scanner dell’iride sarebbe dovuto essere la killer feature di Microsoft Lumia 950. In un certo senso così è stato, la funzionalità ha attirato molto l’attenzione degli appassionati. Windows Hello è tuttavia ancora in fase beta e si vede. Il riconoscimento è molto lento (molto più di un lettore di impronte digitali), non sempre riconosce l’iride e costringe ad avvicinare lo smartphone al volto. Considerando tutto il tempo che ci si perde, in molti casi è preferibile inserire la password ed accedere velocemente al terminale.

Software e navigazione

Uno dei motivi per cui Lumia 950 (e la sua variante phablet) era molto atteso sul mercato è stato il nuovo sistema operativo.

Scopri anche la recensione di Microsoft Lumia 950XL

I device arrivano entrambi con Windows 10 versione mobile, major update della gloriosa versione 8.1. L’OS richiede poca memoria per il sistema, più di 29GB su 32GB sono a disposizione dell’utente.

L’interfaccia grafica è rimasta pressapoco la medesima. Tales colorati per il desktop ed elenco sobrio (noioso!?!) delle applicazioni. Anche la fluidità tipica di questi sistemi operativi è stata mantenuta.

Microsoft ragiona come Apple, si pone il fondamentale obiettivo della perfetta ottimizzazione hardware/software. Per questa ragione produce direttamente i propri terminali. I risultati si vedono.

Tuttavia, il sistema operativo continua ad essere indirizzato ad un pubblico business. Chiaramente è solo la mia opinione ma, l’esperienza d’uso non porta a pensare ad un device votato all’intrattenimento. Ne è un esempio il parco applicazioni, che ancora stenta ad affiancarsi alla concorrenza.

La quantità di applicazioni “simili a…” è molto ampia ma, l’utente che spende tanto denaro in un dispositivo non deve accontentarsi.

Sotto il punto di vista business invece l’utilità di Microsoft Lumia aumenta. Buono il funzionamento della suite Office (preinstallata) e grande il potenziale del Continuum. La strada è ancora lunga ma, la possibilità di possedere un PC in tasca potrebbe tornare molto utile ai business man.

La navigazione Web è garantita da EDGE. Il nuovo browser si è rivelato di facile utilizzo, intuitivo e sempre fluido. Veloce lo scarico dei dati e la renderizzazione delle pagine. Ottima esperienza d’uso.

lumia 950

Multimedialità

Il comparto multimediale è sicuramente uno dei meglio sviluppati su Microsoft Lumia 950.

La fotocamera da 20MPX con apertura focale f/1.9 è in grado di regalare scatti molto belli e luminosi, anche senza l’uso del triplo flash LED. Quest’ultimo offre un’illuminazione potente ma ampia, difficilmente sovraespone il soggetto a fuoco.

La registrazione video può raggiungere la risoluzione UltraHD ed avviene a 30fps. Pochissimo lo zoom ad alte risoluzioni (appena 2X). Tuttavia i risultati sono sempre interessanti grazie alla stabilizzazione ottica automatica.

La fotocamera interna da 5MPX offre selfie interessanti purché ci siano buone condizioni di luminosità. Diversamente, il rumore di sfondo è garantito.

Il comparto audio è abbastanza buono sotto il punto di vista della riproduzione mentre, è ottimo in fase di registrazione.

I tre microfoni presenti offrono ottimi risultati anche quando si tratta di mandare un semplice messaggio vocale. Questi ultimi è meglio evitarli su WhatsApp. Un problema dell’applicazione crea evidenti difficoltà di gestione dei tre microfoni. Il risultato è costituito da registrazioni che sembrano eseguite con un modulatore di voce! Speriamo in un veloce aggiornamento, che risolva il malfunzionamento.

Conclusioni

Microsoft Lumia 950 è un terminale dal buon potenziale ma, non lo comprerei per due motivi. Il primo è sicuramente il sistema operativo, non è pronto a competere con iOS ed Android. È un sistema molto limitato nelle piccole azioni quotidiane e, nell’uso costante, il pentimento di aver acquistato un device con OS Windows potrebbe arrivare all’improvviso.

I più curiosi potrebbero iniziare acquistando Microsoft Lumia 550, in questo modo avrebbero la possibilità di provare il nuovo sistema operativo senza spendere una fortuna.

Scopri anche l’unboxing di Microsoft Lumia 550

La seconda motivazione che mi spingerebbe ad escludere questo device dalla rosa degli “acquistabili”, è l’estetica. Microsoft Lumia 950 ha un’aria tanto seriosa quanto anonima. Ribadisco, forse ai businessmen può piacere ma, a me non ha fatto impazzire.

Il prezzo ufficiale di Lumia 950 è di 599€ ma, online è già possibile risparmiare almeno 100€. L’hardware è meritevole ma, le proposte della concorrenza per quella fascia di prezzo sono molto interessanti. L’acquisto dei Windows Phone è da ponderare con molta attenzione.

 

 

Microsoft Lumia 950, la recensione completa del nuovo smartphone di Redmond

7.4

Hardware

8/10

    Software

    7/10

      Fluidità

      8/10

        Batteria

        7/10

          Materiali

          7/10

            Pro

            • Fotocamera
            • Fluidità
            • Registrazione video

            Contro

            • Sistema operativo limitato
            • Costruzione del terminale
            • Parco applicazioni ancora acercbo