Comandi vocali Google now
Nuovi comandi vocali Google now | gizmodo.com

Google Now si arricchisce di nuovi comandi vocali per accendere e spegnere la torcia, il Wi-Fi e il Bluetooth, visualizzare e farsi leggere gli ultimi messaggi, aprire rapidamente un’app o un sito Internet, far partire il player musicale e impostare la luminosità e il volume del dispositivo.

Google Now, l’assistente personale di Google, è in costante evoluzione: a ogni aggiornamento diventa sempre più “intelligente” e capace di capire nuove richieste e comandi vocali.

Di recente, la compagnia di Mountain View ha introdotto alcuni nuovi comandi vocali alla versione per Android dell’app di Google Now:

  • “accendi Wi-Fi” e “spegni Wi-Fi”, idem per il Bluetooth, per accendere e spegnere rapidamente le connessioni Wi-Fi o Bluetooth; l’attivazione/disattivazione non è diretta, dopo aver detto pronunciato questi comandi appare una scorciatoia per attivare/disattivare il servizio;
  • “leggi i miei messaggi”, in risposta al quale Google Now mostrerà gli ultimi 5 messaggi ricevuti e chiederà se vogliamo che vengano letti ad alta voce;
  • “apri (nome dell’app)”, per aprire un app. Questo comando al momento funziona con le principali applicazioni, come Facebook o Twitter. Il comando può anche essere utilizzato per aprire siti Internet;
  • “apri fotocamera” e “registrazione video”, rispettivamente per attivare la fotocamera e far partire la registrazione di un video;
  • “ascolta musica”, per far partite la musica dall’applicazione Google Play Music in modalità “mi sento fortunato”;
  • “imposta luminosità/volume”, rispettivamente per accedere alla pagina delle impostazioni della luminosità o del volume del dispositivo.
  • “accendi la torcia”, permette di accendere la torcia. Di questa nuova serie di comandi vocali, forse questo è il più utile.
Google Now comandi vocali
Due esempi dei nuovi comandi vocali di Google Now: a sinistra “spegni il Wi-Fi”, a destra “accendi la torcia” | phonearena.com

Questi nuovi comandi arriveranno anche per la versione iOS dell’app ma solo in un secondo momento.