whatsapp

WhatsApp può essere bloccato molto facilmente mandando un messaggio ricco di emoticon al malcapitato utente.

Il servizio di messaggeria istantanea più utilizzato al mondo è un’applicazione come le altre, forse anche più delicata delle concorrenti. Gli iscritti al servizio sono spesso esposti ad attacchi malware che sfruttano le tante vulnerabilità dell’applicazione.

È di qualche settimana fa, la notizia dell‘hacker che è riuscito a rubare informazioni personali dai device Samsung tramite una pratica di phishing elementare.

Oltre le problematiche legate a virus e malware, l’applicazione di WhatsApp Messenger ha anche altre difficoltà che rischiano di bloccare l’applicazione quando l’utente meno se lo aspetta.

In passato, un bug comprometteva la stabilità di WhatsApp ogni volta che un messaggio di 2000 caratteri (con un particolare font) veniva ricevuto. Il team del servizio di messaggistica istantanea ha risolto il problema ma, un altro bug pare essere in agguato.

WhatsApp, 4000 emoticon per bloccare il servizio

Un esperto in sicurezza ha scoperto che basta inviare un messaggio con 4000 emoticon (niente di così difficile da creare, utilizzando il copia/incolla) per bloccare l’applicazione dell’utente destinatario.

Il servizio si blocca sia WhatsApp è utilizzato da smartphone, tablet o addirittura da Web. Al momento pare che solo gli applicativi per Android (dalla versione 4.4 in su) ed i browser Web Chrome e Safari siano affetti da questo problema.

L’unico modo per riprendere l’utilizzo di WhatsApp è cancellare completamente la conversazione contenente il messaggio “incriminato”.

Su iOS, quando il messaggio con 4000 emoticon è ricevuto, l’applicazione si blocca per qualche secondo ma, poi riprende il normale funzionamento.