facebookFacebook, WhatsApp e tutti i social network potrebbero presto essere vietati ai minori di 16 anni. A deciderlo è l’Unione Europea.

Lo scorso giovedì, durante una sessione al Parlamento Europeo, si è discusso della possibilità di introdurre una legislazione comune anche sulla protezione dei dati personali sul Web.

Fra i vari punti di discussione c’era anche l’utilizzo di piattaforme social da parte dei minorenni. Al momento, in Europa non c’è nessuna legge a tutela dei più giovani utilizzatori di Facebook, WhatsApp e tutti i diversi social network.

Normalmente, l’età minima per utilizzarli è 13 anni ma, questo accade solo perché abbiamo importato una legge statunitense. Per questa ragione il parlamento europeo è a lavoro per creare un punto di riferimento giuridico per tutta l’Unione Europea.

Facebook e WhatsApp, bisognerà aspettare i 16 anni per poterli utilizzare

La legge comunitaria vieterà ai minori di 16 anni, residenti nell’Unione Europea, di poter utilizzare i social network.

Ovviamente, si tratta ancora di una semplice proposta di legge e bisognerà attendere almeno il 2018 affinché tutti i paesi si possano adeguare.

La domanda sorge, tuttavia, spontanea: come faranno i social network ad essere certi che l’utilizzatore abbia più di 16 anni? Modificare la data di nascita, barando sulla propria età, è un’operazione semplicissima.

Probabilmente, l’iscrizione a Facebook, WhatApp e tutti i vari sociali sarà fatta tramite invio di carta d’identità. Se così non fosse, l’Unione Europea avrebbe sollevato un inutile polverone.